Il casco Corsair-X di Arai arriva in una nuova veste per ricordare e omaggiare Nicky Hayden, indimenticato campione del mondo MotoGP 2006 scomparso nel 2017. Il 30 luglio sarebbe stato il suo 40° compleanno e Arai lo ricorda con la livrea “Nicky Reset”.

Nicky Reset

La nuova versione del casco riporta alla mente il design di quello utilizzato dal Kentucky Kid nei test MotoGP 2013 sul circuito di Valencia. Il nome è un riferimento al passaggio di Hayden dal team ufficiale Ducati alla squadra Aspar Racing nel 2014. Un “reset” sportivo per “bisogno di resettare se stesso”, come sottolinea la stessa Arai nella presentazione del casco. “Tempo dopo la scomparsa di Nicky, la famiglia ha deciso di voler mantenere vivo il suo ricordo e la sua eredità per onorare tutto ciò che aveva ottenuto in così breve tempo”, è stata la dichiarazione della famiglia.

Famiglia e Arai a lavoro

E quale simbolo migliore del casco per celebrare una carriera? Il “Reset” è quello che Nicky utilizzava nei test off-season della MotoGP; siccome l’idea di un casco replica era in ballo già anni fa, con l’occasione del 40° compleanno è stato immediato scegliere quel modello per lavorarci su: “Nel corso degli anni Nicky ha avuto decine di disegni che i fan hanno indossato sulla loro moto. È per questi fan che abbiamo scelto di lavorare con Arai per continuare a produrre repliche di Nicky. Dalla sua scomparsa, abbiamo realizzato repliche dei caschi che Nicky ha indossato in gara e persino il Nicky Laguna, uno dei suoi preferiti. A quel tempo si parlava di realizzare una replica del Reset, ma per un motivo o per un altro non è mai successo. Quando i fan hanno iniziato a chiedere nuovi design, abbiamo lavorato con Arai e abbiamo trovato un bel po’ di cose per il design del Reset. Considerando poi l’attuale situazione mondiale, abbiamo pensato che l’idea del reset fosse di un tempismo perfetto”.

Mercato moto, luglio: le due ruote battono ogni crisi