Fresca di 90° anniversario festeggiato proprio lo scorso anno, Malaguti torna agli onori della cronaca per merito della Drakon 125. Annunciata nel lontano novembre 2019, la nuova moto interamente progettata dalla storica Casa bolognese avrebbe dovuto fare la sua comparsa sul mercato almeno già da un anno. Tuttavia, complici anche le difficoltà dovute al covid, la sua produzioni ha subito dei rallentamenti tanto che ad oggi restano ancora le poche immagini del concept e nulla di più.

Eppure, secondo quanto riportato dai colleghi di Bennetts, la Drakon 125 sembrerebbe finalmente in dirittura d’arrivo. Dimostrazione che arriva da alcuni recenti brevetti che mostrano una moto solo leggermente diversa dai rendering del 2019.

Malaguti Fifty: l'irresistibile moda inaspettata

Cambiamenti su telaio e motore

Secondo le indiscrezioni, infatti, i bozzetti della Malaguti Drakon 125 comparsi in rete confermano quasi nella sua totalità l'aspetto del concept del 2019, ma presenterebbero alcune variazioni su telaio e motore. Inizialmente prevista con lo stesso propulsore monocilindrico 4T (Aprilia) della Malaguti RST 125 incastonato in una versione rivista del telaio in acciaio tubolare della Monte Pro 125, ora la Drakon si presenta negli ultimi disegni con la pompa dell'acqua in una posizione diversa e il motore leggermente più inclinato in avanti.

Cambiamenti che fanno pensare, quindi, anche ad una rivisitazione del telaio, sempre a culla in acciaio, ma con i tubi rimodellati a ridosso della parte anteriore del motore. Ad un occhio attento, poi, non sfuggiranno nemmeno i nuovi dettagli delle pedane passeggero (assenti nel concept del 2019) e del portatarga basso con le luci di direzione integrate.

Insomma, se pur con leggero ritardo, la futura Malaguti Drakon 125 sembrerebbe quasi in dirittura d’arrivo. Una notizia importate, dunque, che accorcia la strada verso l’uscita per la futura ammiraglia del Marchio bolognese.

Moto e design (parte 7), le Aprilia che hanno lasciato il segno