La famiglia delle due ruote BMW si allarga ed accoglie a braccia aperte le due nuove R 18 B e R 18 Transcontinental, moto spinte dal classico motore bicilindrico Big Boxer da 1.802 cc e impreziosite con un sistema audio progettato in collaborazione con l’azienda inglese Marshall.

BMW R18 per patente A2: la maxi cruiser avrà una “sorella” depotenziata?

BMW R 18 B

Con un look da pura Bagger, la R 18 B si caratterizza per la sua ampia parte anteriore con il frontalino fissato al manubrio e il parabrezza basso. Il serbatoio da 24 litri è a forma di goccia, la sella allungata fino alla parte posteriore e le valige sono fisse, integrano i fari posteriori, hanno una capacità di 27 litri e sono perfettamente combinate con la silhouette della R 18 B.

Il quadro strumenti è formato da quattro classici indicatori circolari analogici in combinazione con un moderno display TFT da 10,25" con cui è possibile controllare le principali informazioni, come navigatore di guida e livello del carburante. Chiudono il cerchio, come già anticipato, un motore boxer 1.802 cc capace di erogare una potenza massima di 91 cv a 4.750 giri/min e incastonato in un telaio in acciaio a doppio anello con travi avvitate, cerchi in lega di alluminio da 19” all’anteriore e 16” al posteriore, il controllo automatico di stabilità, il sistema di regolazione della coppia motore frenante in scalata, la retromarcia assistita, l'Hill Start Control per le partenze in salita e la possibilità di scegliere tra tre diverse modalità di guida.

BMW R 18 Transcontinental

Leggermente diversa, ma solo in alcuni particolari, la R 18 Transcontinental. Insieme al telaio, lo stesso della R 18 B, troviamo infatti il medesimo motore boxer bicilindrico a quattro tempi raffreddato ad aria/olio da 1.802 cc, gli stessi cerchi, le stesse sospensioni con forcella telescopica all’anteriore e braccio oscillante doppio in acciaio con ammortizzatore centrale al posteriore, le tre modalità di guida, il Dynamic Cruise Control, il Cruise Control Attivo e lo stesso Hill Start Control.

A differire, infatti, non sono tanto le specifiche quanto l’estetica della parte anteriore con parabrezza alto, il possente parafango della ruota posteriore e l'imponente anteriore con fari supplementari, i deflettori, le pedane e la sella del passeggero con schienale integrato senza nell’adiacente topcase.

Prezzi e colorazioni

Ancora con una data di lancio sul mercato italiano in via di definizione, le due nuove BMW R 18 B e R 18 Transcontinental avranno un prezzo di partenza – escluso delle numerose personalizzazioni date dalla ricca offerta di optional e accessori - di 27.200 euro per la prima e 28.100 euro per la seconda. Le colorazioni disponibili sono per entrambe Black Storm metallizzato con la doppia linea bianca, Black Storm metallizzato, Galaxy Dust /Titan Silver metallizzato e Manhattan metallizzato opaco.

Wunderlich R18 RockBob: la bobber su base BMW R18