Honda è perennemente al lavoro per cercare di portare sul mercato soluzioni sempre più appetibili, interessanti e, alle volte, futuristiche (come nel caso della moto elettrica con drone). Tuttavia, quando i brevetti riguardano un colosso come Africa Twin, fan e addetti ai lavori drizzano subito le antenne. Come già successo per il cruise control assistito da radar, di cui sono stati depositati i brevetti alcuni mesi fa.

Ed è proprio di un altro brevetto per la Enduro giapponese che si sta parlando in queste ore, perché dall’oriente sono giunti dei rumors su una possibile Honda Africa Twin versione turbo.

Honda Africa Twin, all'asta un modello "km 0" del 1989

Le indiscrezioni sul brevetto Honda

Le voci sul primo brevetto risalgono allo scorso mese di ottobre, ma oggi sono tornate di moda le stesse che vorrebbero Honda al lavoro su una versione turbo della famosa maxi enduro nipponica.

Stando a quanto riportato anche dai colleghi di InSella e MotoBlog, il brevetto includerebbe un sistema in cui l’aria viene presumibilmente incanalata nel tubo che, dal canotto di sterzo, scende verso il motore. Immediatamente dopo, la stessa verrebbe poi messa in circolo attraverso un compressore a doppia vite, che nel caso di Honda garantirebbe una spinta più elevata anche ai bassi e medi regimi e fornirebbe più coppia e potenza senza crescere di cilindrata.

Africa Twin o Transalp?

Ma se il brevetto non servisse per la già nota bicilindrica 1100? Si è paventata in queste ore, infatti, anche l’ipotesi che il futuro sistema di sovralimentazione potesse essere utile per una Africa Twin di media cilindrata o, cosa più probabile, per una futura Transalp; qualora venisse progettata nelle cilindrate 800 cc o 850 cc.

Staremo a vedere…

Honda Transalp, un brevetto scopre le carte: potrebbe tornare