Il mondo sta cambiando e ormai da diverso tempo si sta muovendo in direzione dell’elettrico e di soluzioni in grado di ridurre l’impatto ambientale. Il trasporto su strada, infatti, risulta una delle principali fonti di inquinamento atmosferico, tanto più a Bruxelles, in Belgio, dove solo nel 2016  è stato responsabile di un buon 61% delle emissioni di ossido di azoto e del 26% di particolato.

Proprio per questo motivo, quindi, il Governo belga si è posto come obiettivo quello di vietare i veicoli diesel entro il 2030 e quelli benzina, GPL e metano entro il 2035.

La moto in Europa: quali i limiti nella UE?

Zero emissioni entro il 2035

Una notizia, questa, che arriva direttamente da Bruxelles Environnement - amministrazione per l'ambiente e l'energia della regione di Bruxelles-Capitale -, che ha spiegato l’importanza di proseguire lo sviluppo della Low Emission Zone (LEZ) e portare all'uscita del diesel al più tardi entro il 2030 e all’uscita di benzina, GPL e metano entro il 2035.

L’obiettivo? Costruire un ambiente sano e decarbonizzare la mobilità in modo che tutti possano muoversi nella Regione di Bruxelles senza inquinare e senza compromettere la propria salute o quella degli altri.

Il futuro delle due ruote

Grazie allo studio portato avanti dalla stessa amministrazione belga, infatti, si è potuto osservare come il graduale divieto, unito alla riduzione del traffico prevista dal piano Good Move, potrebbe portare a una riduzione di un buon 75% delle emissioni di CO2 legate ai trasporti.

E le due ruote? La tabella prodotta Bruxelles Environnement non porta con sé buone notizie: la novità principale, però, riguarda solo gli scooter che saranno i primi ad essere colpiti, ancor prima dei diesel. I veicoli di categoria L1 e L2, infatti, non saranno più tollerati a partire dal 2028.

Tuttavia, non sarà lo stesso per le moto (categoria L3-L7). Secondo le attuali linee guida presenti in tabella, infatti, i veicoli a due ruote appartenenti a tali categorie non saranno banditi prima del 2035.

Inquinamento moto: a Singapore stop ai vecchi modelli entro il 2028