Il China International Motorcycle Trade Expo è stato la cornice della presentazione di Benda LFC7000 (presentato come concept nel 2020). Il modello del costruttore cinese, adesso, è pronto per essere lanciato sul mercato: sono tante le novità rispetto al primissimo esemplare proposto, soprattutto nel design e in particolare modo nel telaio.

Caratteristiche e prestazioni

Del suo look futuristico, che punta forte sul design particolare, ve ne avevamo già parlato in un precedente articolo. Ma finalmente Benda LFC7000 si mostra in tutto il suo essere così diversa dalla maggior parte delle moto cinesi a cui siamo abituati (che spesso si riducono a imitazioni meno costose di originali europei o americani). Disponibile in due versioni: standard e ad alta potenza con motore 4 cilindri in linea da 680 cc. Nella prima standard vengono prodotti 83 CV a 10.000 giri/min, nella seconda si sale a 90 CV a 11.000 giri/min. La coppia passa da 56 Nm a 62 Nm. La velocità massima dichiarata è fissata, per la versione standard, a quasi 170 km/h, mentre per l’altra si dovrebbero superare i 190 km/h.

E il costo? Cosa dobbiamo aspettarci da questo modello cinese così atipico? Il rapporto qualità/prezzo sembra confermato. La versione standard dovrebbe aggirarsi intorno ai 4.600 euro, la versione più potente circa 5.800 euro.

Le moto e la nuova Cina: una realtà che forse non conosciamo