Suzuki ha fame di pista. Sembra proprio che sia iniziato un piano per riportare la Casa di Hamamatsu a concorrere per il Mondiale Superbike e che questo progetto includa, tra i programmi, un aggiornamento per la Suzuki GSX-R1000 nel 2022. Dopo i recenti successi in MotoGP con Joan Mir, la sportiva giapponese potrebbe cogliere la palla al balzo per alzare l'asticella delle prestazioni sfruttando la scia (anche tecnologica) delle corse.

Omologata Euro 5

Si tratterebbe della sesta generazione di GSX-R1000, ma soprattutto della prima con aggiornamento Euro 5. Sono indiscrezioni riportate dai ragazzi di Asphaltandrubber.com, dove si parla di due allestimenti ma a differenza della attuale "coppia" presente sul mercato lo step tecnico per la versione R dovrebbe essere più netto in prospettiva proprio di un utilizzo in gara.

Suzuki GSX-S1000: perchè un posteriore 190/50?

Oltre 200 Cv

Per tornare ad alzare la voce in Superbike, sembra che il Model Year 2022 dovrebbe sfondare il muro dei 200 Cv effettivi oltre ad utilizzzare un nuovo e più raffinato sistema di fasatura variabile SR-VVT. Novità più concrete si avranno sicuramente dopo la fine dell’estate: per conoscere il futuro di Suzuki bisognerà aspettare gli eventi autunnali, quando inizierà a prendere forma il 2022 delle due ruote.  

Mick Grant, all'asta la Suzuki XR69 del TT del 1982