Dal Reparto Corse al garage di tutti gli appassionati: dopo il debutto nel campionato monomarca, la nuova Aprilia RS 660 Trofeo è disponibile da adesso per gli amanti della pista e della Casa di Noale grazie al programma Factory Works.

Animo più racing

Componenti di alto livello per la Trofeo, agile e leggera grazie a un grande equilibrio tra ciclistica, motore ed elettronica. Le modifiche rispetto alla versione stradale iniziano dall’impianto elettrico, semplificato con l’eliminazione del blocchetto chiave e dell’ABS – la sua centralina resta comunque sulla moto e connessa per sfruttare le strategie del sistema elettronico integrato – mentre l’impianto frenante gode di tubazioni indipendenti. La centralina è stata riprogrammata in versione Race, con mappature Aprilia Racing per l’uso esclusivo in pista. Lo scarico è un SC Project, mentre il cruscotto TFT a colori è stato rivisto, ed è prevista una pulsantiera a sinistra dedicata.

Guida ribassata

La nuova forcella con cartuccia interna Misano by Andreani permette la regolazione di freno idraulico in compressione, estensione e precarico; pluriregolabile anche il mono posteriore Ohlins AP948; gli pneumatici sono Pirelli Supercorsa V3 SC1. La RS 660 Trofeo ha una posizione di guida ribassata con la piastra di sterzo superiore racing con semi manubri regolabili, le pedane regolabili e scomponibili. La carena è in vetroresina.

Motore da 105 Cv

A far correre la sportiva ci pensa il bicilindrico fronte marcia che ora arriva a quota 105 Cv di potenza, con il peso a seco della moto che cala ad appena 153 kg. Sono stati eliminati il sistema d’aria secondaria e il termostato, con l’inserimento di protezioni in alluminio per il coperchio frizione e generatore, oltre al filtro dell’aria Sprint Filter.

Ordini e prezzo

Per ordinare la nuova Aprilia RS 660 Trofeo bisogna contattare Aprilia Racing sul sito factoryworks.aprilia.com e ordinare il modello, che sarà spedito al cliente o potrà essere ritirato direttamente presso il reparto corse: il prezzo è di 14.700 euro f.c.

Quella volta che: girare in pista dopo un incidente