I documenti di omologazione sono stati confermati. Nuova Yamaha XSR125 arriverà nelle concessionarie italiane nella prima settimana di giugno 2021, anche se ancora non sono stati resi noti i prezzi. Per la gioia dei sedicenni o di coloro che necessitano di una moto agile e leggera con cui guidare ogni giorno e districarsi facilmente nel traffico cittadino.

11 KW DI POTENZA, COPPIA AMPIA A REGIMI BASSI

Un'azione che potranno fare anche coloro provvisti della sola patente A1: perché XSR125 è, lo dice la sigla stessa, un 125cc da 11 kW di potenza erogati da un monocilindrico omologato Euro 5 a 4 valvole raffreddato a liquido e dotato del sistema VVA (Variable Valve Actuation), che consente al motore di erogare una coppia abbondante a regimi motore più bassi, insieme a prestazioni eccellenti a regimi più elevati.

COLORI VIVACI, LOOK RETRÒ

Di questa moto, che amplia la gamma Sport Heritage assieme a XSR700 e XSR900, spicca il design retrò, evidente soprattutto nella sella. Il serbatoio è arrotondato, mentre le luci anteriori e posteriori sono a LED. Tre, i colori disponibili: Redline, Tech Black e Impact Yellow, tutte cromature brillanti, ben abbinate alle tinte dei parafanghi. Stile retrò anche per la strumentazione LCD.

Yamaha XSR900, verrà aggiornata Euro5 anche per l'Europa?

FORCELLA USD E TELAIO

La forcella a steli rovesciati caratterizza la ciclistica, assieme ai cerchi in lega a 10 razze attorno a cui trovano spazio lo pneumatico posteriore 140/70-17 e lo pneumatico anteriore 110/70-17, che garantiscono un peso ridotto e non sospeso per un'azione reattiva delle sospensioni. Il telaio è un Deltabox Yamaha, con due longheroni che corrono in linea retta dalla testa dello sterzo al perno del forcellone estremamente resistente ma leggero, con interasse compatto di 1330 mm e un'altezza del sella di 810 mm, progettato per ospitare motociclisti di varie taglie.