Harley-Davidson supera a gonfie vele il primo trimestre 2021 del mercato delle due ruote. Secondo i dati delle vendite globali di motociclette, la Casa di Milwaukee ha avuto una crescita del 9% rispetto ai primi tre mesi del 2020, grazie soprattutto ai clienti americani.

Numeri viziati dal Covid

La giusta premessa da fare è che il primo trimestre dello scorso anno è stato quello della svolta in negativo per tutto il pianeta: di questi tempi, un anno fa, dilagava il Coronavirus e tutti gli Stati man mano chiudevano i battenti, soprattutto nell’ambito delle due ruote. Chiusi i concessionari, saltati gli eventi dedicati, bloccate le competizioni, per le moto era tempo di stare ferme in garage. Guardando i numeri, Harley-Davidson – che negli Stati Uniti vende circa il 75% del totale – ha fatto registrare in casa un aumento di immatricolazioni del 30%. Diversa, invece, la faccenda in Europa e Sud America.

In calo fuori dagli USA

Nel Vecchio Continente, rispetto al 2020 Harley ha venduto il 36% in meno delle sue moto; in America Latina le cifre sono simili. Entrambi i mercati hanno vissuto un annus horribilis a causa della pandemia e, per quanto il Marchio abbia puntato sulla nuova Pan America, l’economia odierna non permette grandi spese nel settore delle carenate. Tuttavia, in aiuto delle finanze di Milwaukee arriva la Borsa.

Strategia Hardwire

Harley-Davidson ha fatto registrare un aumento complessivo del 10% delle entrate – circa 1,423 miliardi di dollari – con un utile netto in aumento del 272%. Soddisfatto il Ceo Jochen Zeitz, Ceo dell’azienda: "Sono molto soddisfatto del ritmo di ripresa che abbiamo visto in tutto il nostro business, come dimostrato dai forti risultati finanziari di questo trimestre. Le azioni che abbiamo intrapreso per rimodellare il business stanno avendo un impatto positivo sui nostri risultati, soprattutto per il Nord America. Possiamo vedere i primi segnali di dell'ottimismo dei consumatori e sono fiducioso che Harley-Davidson nel 2021 sarà un'organizzazione significativamente più snella, veloce ed efficiente, pronta a vincere e a portare avanti con successo la nostra strategia quinquennale Hardwire, come il marchio di moto più desiderabile al mondo".

Top5, usato: moto che cresceranno di valore nei prossimi anni (Parte 3)