L’Austria tira la cinghia e vara una stretta sugli eccessi di velocità. Il Paese, infatti, ha deciso di contrastare ancora più duramente i conducenti dei veicoli – auto o moto che siano – che superano i limiti di velocità imposti per legge. Le nuove sanzioni prevedono cifre più che raddoppiate e nei casi di infrazione più gravi scatteranno multe fino a 5mila euro (il massimo fino ad oggi era di 2.180 euro) con il sequestro del mezzo e la sospensione della patente fino a quattro settimane.

Decreto Sostegni, debiti di bollo e multe cancellati: ecco come

TOLLERANZE DEL 3%

Le nuove misure prenderanno il via a partire dalla prossima estate e riguarderanno principalmente automobilisti e motociclisti che oltrepasseranno i limiti con velocità che superano di 50 km/h quelle imposte.

Al momento, in Austria, la patente può già essere ritirata se si guida oltre i 40 km/h rispetto al limite nelle aree urbane e oltre i 50 km/h nelle extraurbane. Il governo, dunque, prevede di abbassare ulteriormente questi sforamenti di 10 km/h e passare a 30 km/h nelle aree urbane e 40 km/h nelle extraurbane, con tolleranza prevista del 3%.

SOSPENSIONE PATENTE E SEQUESTRO DEL MEZZO

I limiti al momento vigenti sulle strade austriache sono: 50 km/h sulle urbane, 80 km/h sulle urbane veloci, 100 km/h sulle extraurbane e di 130 km/h su autostrada. Tuttavia, qualora si superassero tali limiti una volta entrate in vigore le nuove direttive del governo, nei casi più gravi potrà scattare - oltre alla multa – la sospensione della patente e il sequestro del mezzo. Quest’ultima legge, però, non entrerà in vigore prima della fine dell’anno.

Regno Unito, droni in cielo contro furti ed enduristi fuorilegge