Patto di ferro. Passaggio di consegne definitivo per un nome storico del motociclismo italiano e che rientra nell'ambito di un più che solido rafforzamento della partnership tra Fantic e YamahaDopo una prima fase di acquisizione, ora Motori Minarelli passa al 100% da Yamaha Motor Europe, che ne deteneva il pacchetto dal 2002, sotto il controllo di Fantic Motor: "Il rafforzamento della partnership con Yamaha Motor Europe e l'acquisizione di Motori Minarelli rappresentano per Fantic Motor un passo importante per rafforzare ulteriormente la nostra posizione di leader tecnologico nella produzione di moto, e-bike e prodotti per la mobilita' elettrica in Italia".

Fantic: omologazione Euro 5 per Enduro, Motard e Trail

NUOVI PROGETTI E SALVAGUARDIA DELL'OCCUPAZIONE

Sono le parole di Mariano Roman, CEO di Fantic Motor che ha commentato il definitivo passaggio di consegne del marchio Motori Minarelli sotto l'ala Fantic. "Lavoreremo insieme per aumentare ulteriormente il know how  - ha aggiunto - sui motori termici, sull'e-powertrain ampliare la gamma prodotti per poter offrire ai clienti propulsori competitivi e tecnologicamente all'avanguardia, salvaguardando gli attuali livelli occupazionali“.

 "L’accordo creerà inoltre un futuro solido per Motori Minarelli all’interno dell’industria italiana, permettendo all’azienda di essere perfettamente posizionata per implementare nuove attività di business e per ampliare la sua gamma di attività e servizi” fa eco Eric de Seynes, Presidente di Yamaha Motor Europe, che ha quindi aggiunto: "La partnership a lungo termine tra Yamaha Motor Europe e Fantic Motor creera' le condizioni per un'agevole transizione al nuovo business plan e permettera' a Motori Minarelli di continuare nella sua missione mantenendo la sua identita“.

Yamaha TDR 125 e 250: le "Bruciasemafori"