Tra le novità scooter da tenere d’occhio per questo 2021 vi avevamo già parlato di Honda e dei suoi Forza 750 e SH350. Tuttavia, la Casa di Tokyo ha continuato a lavorare su ammodernamenti e restyling e – dopo che nel 2018 era stato già ampiamente migliorato con l’introduzione di aggiornamenti mirati al comfort - ha da poco annunciato anche l’arrivo del nuovo Forza 125, ora più ricco di funzionalità e omologato Euro5.

Honda GL1800 Gold Wing 2021, luxury GT

LOOK ACCATTIVANTE

La Casa giapponese dichiara che il nuovo Forza 125 è stato appositamente progettato per i clienti europei più esigenti. Insomma, quelli che pretendono il massimo dal proprio scooter sotto ogni aspetto.

Partendo dal piano estetico e aerodinamico, le novità si scorgono soprattutto sui fianchi anteriori della carenatura, sugli specchietti retrovisori, nei pannelli laterali del codone e nel carter della trasmissione. Il tutto studiato – a detta della Casa – per offrire delle linee più fluenti, una nota premium più marcata e un look nel complesso più accattivante.

Il nuovo design affilato quindi – nonostante la conferma del vecchio telaio, quello in acciaio con struttura a trave dorsale inferiore - ha tutta l’intenzione di trasmettere più sportività rispetto ai modelli del passato. Lo confermano anche il nuovo parabrezza regolabile elettricamente con escursione di 180 mm, il nuovo spoiler situato sotto al faro anteriore e le rinnovate luci a LED.

MOTORE SCATTANTE NEI TRATTI URBANI

Per quanto riguarda il propulsore, il nuovo Forza 125 di Honda monta sotto la scocca un motore monoalbero (SOHC) della serie eSP (enhanced Smart Power) a 4 valvole e raffreddamento a liquido in grado di erogare 15 cv di potenza a 8.750 giri/min e una coppia massima di 12,2 Nm a 6.500 giri/min.

Il quale permette - come dichiarato - al Forza 125 di effettuare brillanti accelerazioni al semaforo (da 0-200 metri in appena 13,3 secondi) e al tempo stesso di effettuare ottime riprese urbane riaprendo il gas intorno ai 40-60 km/h.

Altra nota positiva riguarda, poi, l’aggiunta del controllo di trazione HSTC (Honda Selectable Torque Control), che impedirà le perdite di aderenza sul posteriore in caso di pioggia o terreno sdrucciolevole.

PRESENTE IL SISTEMA START&STOP

Come i “fratelli” Honda SH125 e 150i, anche il Forza 125 ha in dote il sistema Start&Stop, capace di spegnere automaticamente il motore dopo tre secondi di funzionamento al minimo e con i freni azionati.
Inoltre, monta una forcella telescopica con steli di 33 mm e ammortizzatori regolabili, cerchi in lega leggera (15” sull’anteriore e 14” sul posteriore), impianto frenante a disco con ABS, vano sottosella con spazio per due caschi, una presa di ricarica USB, un display digitale e Smart-Key.

CONSUMI, COLORI E ACCESSORI

Obiettivo originare del Forza 125, fanno sapere da Honda, resta quello di rendere necessario il rifornimento appena una volta a settimana, considerando l’utilizzo medio di uno scooter da 125 cc. Con queste premesse, quindi, il nuovo scooter promette consumi di 42,7 km al litro (nel ciclo medio), cosa che permetterà ad ogni scooterista di toccare i 500 km di autonomia utilizzando tutto il serbatoio da 11,5 litri.

Al momento, in Italia è disponibile solamente nei colori Mat cynos gray metallic e Pearl cool white con prezzi a partire da 5.240 euro, ma c’è la possibilità di aggiungere una gamma di accessori originali Honda che include: portapacchi posteriore, bauletto da 45 litri in tinta gestito da Smart-Key, kit manopole riscaldabili, borsa interna per il bauletto e kit allarme.

Lesa maestà o "cattiveria"? Una Honda NR 750 nera