Una Honda NR 750 praticamente nuova, nonostante i 29 anni di età, è stata messa in vendita da un appassionato francese dall’evidente spirito conservazionista. Tutte le componenti originali della moto sono intatte, e il tachimetro è fermo ad appena 8.000 chilometri. Cosa rende speciale questa carenata? Probabilmente state pensando a una freccia rosso fiammante in piena tradizione Honda. Ecco la sorpresa: la NR 750 è nera. Stupiti? Noi un po’ sì.

DALLA PISTA ALLA STRADA

Il progetto originale prevedeva 322 modelli, tutti rigorosamente in rosso, sviluppati con HRC per trasformare la moto da competizione progettata per la 24 ore di Le Mans del 1987 e renderla un modello da strada. Quella di cui vi parliamo è stata acquistata nel 1992 e da allora mantiene tutti gli accessori originali: manuale d’uso, chiavi e portachiavi, stampella da officina, kit attrezzi. Con il lavoro di Honda e HRC, la NR 750 venne dotata di targa, specchietti, luci e frecce, per trasferirsi dalla pista alla strada. Il prezzo originale era da capogiro: ben 100 milioni di lire, che oggi sono addirittura aumentati.

4 CILINDRI COME FOSSERO 8

Motore 4 cilindri a pistoni ovali, per uno scarico a terra di 125 Cv, con 32 valvole di distribuzione, due bielle per ogni pistone e due candele per ogni cilindro: praticamente un 8 cilindri. Realizzata con telaio e forcellone in alluminio e air-box alimentato dalle prese d’aria sul cupolino, la NR 750 veniva completata in titanio, carbonio e magnesio. Il proprietario francese, che oggi la vende su Classic Motorbikes, l’ha voluta in livrea nera, per uno stile serio, “cattivo” ed elegante. La domanda è decisiva: lesa maestà o scelta vincente?

Moto semi carenate: storia breve, ma intensa