Ogni anno Ural ci delizia con dei sidecar stile post-bellico in edizione limitata. A volte bizzarri, come l’Air Limited Edition con drone incorporato, a volte ispirati al mondo del cinema come il Dark Force 2015 – arrivato direttamente dal mondo di Star Wars – e a volte ispirati alle fredde lande russe.

Per quest’anno, invece, la Casa motociclistica russa (oggi americana) ha presentato il Gear Up GEO, un sidecar edizione limitata costruito con tutti gli ultimi aggiornamenti disponibili, un pacchetto completo di accessori e una verniciatura unica nel suo genere, estremamente limitata e dipinta interamente a mano.

The Recidivist: un sidecar da un milione di dollari

20 UNITÀ IN TUTTO

L’idea che affonda le sue radici nell’animo della Casa motociclistica nata ad Irbit nel lontano 1940 – ma oggi di proprietà statunitense - è sempre stata quella di costruire modelli di sidecar che fossero al contempo audaci e perseveranti. E con quest’ultimo modello Limited Edition, costruito in soli 20 esemplari, sembrano veramente esserci riusciti.

Il Gear Up GEO monta un motore boxer a baricentro basso da 41 cv, un sistema EFI (Electronic Fuel Injection) di seconda generazione, freni a disco Brembo, sospensioni Nitron regolabili, sistema di scarico GPR, un sistema portapacchi posto sulla ruota di scorta, un contenitore extra per il carburante, forcellone monobraccio con ammortizzatore idraulico a molla e addirittura un’uscita USB per collegare in sicurezza i dispositivi di navigazione. Il tutto, poi, avvolto da una livrea unica nel suo genere, con motivo mimetico geometrico a quattro colori.

PREZZI E DISPONIBILITÀ

Come spesso accade per questi pezzi così unici, però, il Gear Up GEO non sarà disponibile in Italia. Sul sito ufficiale, infatti, la Casa fa sapere che le 20 unità costruite sono disponibili all’acquisto solo presso rivenditori autorizzati di Stati Uniti e Canada, con un prezzo di partenza che si attesta intorno ai 26.999 dollari americani e 34.499 dollari canadesi (circa 22 mila euro).

Ural 2WD Sidecar ispirata a James Bond