Negli ultimi mesi si è parlato molto della nuova KTM 1290 Super Adventure. Anticipazioni, apparizioni fugaci (rivestita di muretti) per fare qualche giro di prova a Mattighofen e adesso i disegni di un brevetto studiato dall’azienda che circolano sul web. Un aggiornamento necessario per la maxi enduro austriaca per adeguare il modello alle nuove norme antinquinamento Euro5. La novità, osservando le immagini pubblicate da Motorcycle.com, è il nuovo serbatoio sdoppiato applicato alla 1290 Super Adventure.

KTM: è l'ora della nuova 1290 Adventure?

Migliora la dinamica di guida

I disegni del brevetto ci dimostrano che KTM ha adottato una soluzione favorevole sotto più punti di vista. Il nuovo serbatoio, infatti, è stato posizionato nella zona bassa del telaio e ne segue la forma, salvo poi curvare in avanti verso la parte inferiore del radiatore. Cosa significa questo? Ne giova la dinamica di guida perché il baricentro si fa più basso e, contemporaneamente, aumenta lo spazio per nuovi radiatori (che, come confermato dalle foto spia).

La nuova carenatura

Oltre al serbatoio sdoppiato, l’altra novità è la carenatura che a primo impatto appare decisamente più massiccia. Se il motore, LC8 bicilindrico a V da 1.031 cc, sarà modificato quel tanto che serve per l’omologazione Euro5, a subire cambiamenti più importanti è il nuovo terminale di scarico, molto più grande dell’attuale. Non è da escludere, poi, una differente messa a punto interna del motore e, quindi, un leggero aumento di potenza.

KTM Super Duke R, ancora più estrema nel 2021?