Appena presentate in Giappone le due nuove sorelle di casa Honda: CRF250L e CRF250L Rally nella loro versione 2021 si presentano aggiornate nella tecnica e nell’estetica e dal 17 dicembre saranno sul mercato nipponico.

PIù LEGGERE

Le nuove 250 sfoggiano un motore monocilindrico quattro tempi raffreddato a liquido, per 24,5 Cv di potenza a 9.000 giri per una coppia massima di 23 Nm a 6.500 giri, aggiornato per quanto riguarda aspirazione e scarico al fine di ridurre le emissioni di Co2.

Il motore è più alto di 20 mm grazie al nuovo telaio, ridisegnato, più leggero di 2,2 kg e meno rigido (-25% per la guida offroad). Non cambia invece l’altezza della sella da terra: 880 mm per la L e 885 mm per la versione Rally; l’altezza si può ridurre intervenendo sulle sospensioni. Queste ultime vantano un’escursione maggiore, che agevola la guida fuoristrada: 10 mm in più sull’anteriore e 20 mm dietro, per una corsa di 260 mm su entrambe. Le ruote sono da 21” (anteriore) e 18” (dietro). Con le nuove modifiche, CRF 250L arriva a pesare meno della versione precedente in entrambe le sue declinazioni: la 250L ha perso 6 kg, assestandosi sui 140 kg, la 250L Rally si ferma a 152 kg (cinque in meno al passato); la versione Rally vanta un serbatoio più capiente (12 lt, contro i 10 della L) e una sella più larga di 20 mm.

RIMANDO ALLA DAKAR

L’estetica delle nuove Honda 250 richiama le sorelle da cross più grandi: CRF250L riprende la livrea Extreme Red della CRF450R, con un faro a LED più sottile; CRF 250L Rally si ispira invece alla CRF450 Rally, di dakariana memoria. Il prezzo di lancio in Giappone corrisponde a 4.832 euro per la 250L, mentre per la Rally si arriva a 5.976 euro. Sono conversioni dalla cifra in Yen, mentre aspettiamo di sapere se Honda lancerà sulla piazza europea le sue ultime arrivate.

Honda Africa Twin, nel 2021 la versione da 250cc?