Novità un po’ per tutti in vista del 2021, anche per il maxi scooter Sym Maxsym 400. Arriva l’omologazione Euro5, ma non solo: ci sono nuovi sistemi tecnologici di assistenza alla guida, pensati e progettati appositamente per la sicurezza in città, e anche qualche cambiamento estetico.

SYM 2021: ora è tutto sul nuovo portale

La vittoria degli scooter

Mai come adesso, uno scooter è sinonimo di sicurezza, di distanziamento e di mezzo ideale per il traffico urbano. Per chi non vuole prendere l’auto ed evitare i mezzi pubblici, lo scooter si candida a protagonista della mobilità in città e sulla base di questo trend positivo viene presentato Sym Maxsym 400 2021. Per non parlare del fatto, accennato prima, che le due ruote si stanno dotando di sistemi all’avanguardia utili a migliorare la sicurezza sia di chi guida che degli altri utenti della strada.

Per questo, sul nuovo modello troviamo il controllo della trazione (TCS) e dell'Advanced Brake Light (ABL), che si attiva in caso di frenata improvvisa oltre i 70 km/h. Doppia funzione per il cavalletto laterale, che funge anche da freno di stazionamento, mentre le sospensioni sono regolabili in base alle necessità del pilota. Da segnalare, il parabrezza e le leve regolabili, il vano per due caschi sotto il sedile (ampio), gli specchietti retrovisori pieghevoli e una presa USB per la ricarica dei dispositivi mobili.

Uno sguardo al look

Dicevamo anche di qualche cambiamento sul versante estetico. In realtà, il design di Sym Maxsym 400 è stato riprogettato. Il telaio, infatti, è più leggero del 18.5% e questo permette un miglioramento dei consumi che si attesta intorno al 32%. Abbiamo un nuovo faro a Led, un nuovo scarico per il motore (dall’assetto più sportivo) e l’avviamento keyless, ovvero l’accensione senza inserimento di chiavi.

Kymco Downtown 350i TCS, ancora più sicuro