In casa Dell’Orto è stato appena festeggiato un compleanno importante: il 27 ottobre ha compiuto 80 anni Giuseppe Dell’Orto, il presidente della storica azienda italiana. Il regalo, però, lo ha fatto lui a tutti i suoi dipendenti, per ringraziarli dell’impegno che mettono nel loro lavoro.

LETTERA E SORPRESA

L’ingegner Dell’Orto ha scritto e inviato una lettera a tutti gli impiegati, con un messaggio di ringraziamento e con una sorpresa per ognuno di loro: per festeggiare la cifra tonda dei suoi 80 anni, a febbraio 2021 ogni dipendente riceverà una donazione di 400 euro. Ecco il testo completo della lettera:

“Cari tutti, 
oggi compio 80 anni, di cui 55 trascorsi in Dell’Orto. L’azienda è come la vita. Si vivono grandi soddisfazioni, ma si affrontano anche situazioni complesse, che grazie alla vicinanza della mia famiglia e di chi, come voi, ha collaborato al mio fianco, abbiamo sempre superato. Anche nei prossimi mesi ci attende una sfida non facile da vincere. Ma confido che la consapevolezza di non poter sbagliare ci spronerà, ciascuno per la sua parte, a dare il meglio. Il 2020 è un anno complicato per tutti noi e per le nostre famiglie. Ciascuno però ha fornito e continua a dare il proprio contributo per superare l’incertezza del momento. Dimostrando senso di appartenenza e fidandosi di scelte anche difficili, ma che hanno garantito di gestire i momenti bui. Vi invito a non mollare, affrontando la quotidianità col consueto impegno e dedizione. Ma anche con un pizzico di ottimismo e fiducia, che non devono mai mancare in ciò che affrontiamo: in campo lavorativo, nella nostra vita privata e in tutto ciò che riteniamo per noi fondamentale. È per me importante condividere con tutti voi questo momento speciale. Pertanto vi anticipo che in occasione di questo mio compleanno riconosceremo a tutti coloro che oggi sono in organico 400 Euro in welfare, a titolo di elargizione, che saranno disponibili sull’apposito portale dal prossimo febbraio 2021 per garantirvi i benefici previsti dalla legge”
.

Un gesto nobile,  che oggi fa notizia e ci racconta di un grande imprenditore con a cuore la propria azienda e il valore dei propri impiegati. Chissà se ne faranno ancora, di uomini così.

Bonus mobilità, il 3 novembre si avvicina: ecco cosa fare