Ducati è un marchio apprezzato anche dalle forze dell’ordine e, infatti, il 15 ottobre si è tenuta la cerimonia ufficiale di consegna di 25 Ducati Multistrada 950 al Reparto Sicurezza Stradale – Sezione Motociclisti della Polizia Locale del Comune di Bologna. Attraverso questa commessa, la Casa di Borgo Panigale rinnova una collaborazione storica per quanto riguarda la fornitura di mezzi alle forze dell’ordine bolognesi, risalente al 1970. Il bando per le 25 moto era stato indetto dal Comune di Bologna nel 2019 e la cerimonia di consegna è avvenuta presso il Comando della Polizia Locale, a cui hanno partecipato l’Amministratore Delegato di Ducati Claudio Domenicali, il Sindaco di Bologna Virginio Merola e il Comandante della Polizia Municipale Romano Mignani. La consegna ha preceduto l’inaugurazione della nuova Centrale Radio Operativa della Polizia Locale.

Ducati Multistrada 950 S, ora anche in versione GP White

Una collaborazione di lunga data

Prima della Multistrada 950, infatti, altri cinque modelli hanno sancito lo stretto legame fra Ducati e la Polizia felsinea: Mark 450 T (1970), 750 GT (1974), Pantah 660 TL (1981), Monster 600 (1995) e Multistrada 620 (2006). L’iniziativa conferma la grande attenzione che da sempre Ducati riserva agli enti locali e al territorio e, proprio nell’ambito di questa collaborazione, la Casa di Borgo Panigale ha lavorato con l’obiettivo di mettere nelle mani degli agenti appartenenti alla Sezione Motociclisti del Reparto di Sicurezza Stradale della Polizia Locale del Comune di Bologna una moto sicura e funzionale alle mansioni che essi svolgono quotidianamente.

Bye bye Desmo, ecco il V4 Granturismo: nuove rotte in Ducati

Le caratteristiche della Multistrada 950

Non è una novità che la Multistrada 950 sia un modello versatile e facile da guidare, oltre a garantire un alto grado di sicurezza anche in condizioni atmosferiche non ottimali e a prescindere dall’esperienza di guida del pilota. Parlando del versante tecnico, la Multistrada 950 consegnata alla Polizia Locale è spinta dal motore Testastretta 11° da 937 cc da 113 CV a 9.000 giri/minuto e 96 Nm a 7.750 giri/minuto ed è dotata di piattaforma inerziale IMU (Inertial Measurement Unit) a 6 assi, ABS Cornering Bosch, Vehicle Hold Control (VHC). Per renderla ancora più adatta alle forze dell’ordine, Ducati ha deciso di completare l’allestimento di serie di queste 25 unità con specifici accessori per aumentarne comodità e praticità. Qualche esempio? Le manopole riscaldabili, il paramotore, le valigie laterali con kit speciale infortunistico e borse interne per la dotazione del singolo agente e, infine, tre lampeggianti led con supporto in fibra di carbonio, sirene bitonali per muoversi nel traffico e apparato radio Motorola in funzione delle comunicazioni, il tutto gestito da un sistema centrale con pulsantiera stagna retroilluminata.

Ducati Scrambler: arriva la 1100 Pro in versione Dark