Highways England, la società che gestisce le autostrade del Regno Unito, ha annunciato un innalzamento del limite di velocità sui tratti autostradali che prevedono cantieri di lavoro: da 50 a 60 miglia orarie, 10 miglia, cioè circa 16 Km/h, in più.

18 MESI DI TEST

La mossa è figlia di un lungo periodo di test e considerazioni, effettuati in molti punti della Gran Bretagna negli ultimi 18 mesi. I risultati dicono che il conducente si sente meno stressato potendo viaggiare a una velocità più alta; in più, si calcola che le ore di viaggio risparmiate in totale siano 3.780 ogni giorno.

MENO STRESS E MENO ORE DI TRAFFICO

L’AD di Highways England, Jim O’Sullivan, ha dichiarato: "Tutte le nostre ricerche mostrano che gli utenti della strada beneficiano dei limiti di 60 miglia orarie nei tratti con lavori stradali. Hanno tempi di percorrenza più brevi e si sentono sicuri. Gli automobilisti capiscono che i lavori sono necessari, ma ne sono frustrati. Quindi, testare i 60 mp/h è stato come sfidare la norma, garantendo al tempo stesso la sicurezza del nostro personale che lavora là fuori e di coloro che utilizzano le nostre strade. Abbiamo pianificato un programma di lavoro enorme, per poter utilizzare il limite di 60 mp/h dove la sicurezza continuerà a migliorare l'esperienza di tutti sulle nostre strade".

EFFETTO POSITIVO

Immediato l’effetto sulle strade inglesi: la maggior parte degli automobilisti si mantiene entro le 60 miglia orarie, risparmiando tempo senza creare disagi lungo le strade con cantieri. Il riscontro della sperimentazione è stato positivo in tutti i siti che l’hanno adottata: infatti, alcuni tra i cantieri che l’avevano testata nel periodo delle 8-10 settimane previste, l’hanno prorogata fino alla fine dei lavori.

Trento, limite a 60 km/h: scontro tra Provincia e motociclisti