E' il terrore di ogni utente motorizzato, sia auto che moto e - c'è da aggiungere - troppo spesso utilizzato come mero strumento per rimpinguare le casse disastrate dei Comuni e visto, perciò, come un sopruso dai più. Stiamo parlando degli autovelox, strumento che negli ultimi anni si è "moltiplicato" a dismisura sulle nostre strade, al punto che più che un deterrente nel guidare con prudenza sta diventando un vero e proprio dissuasore per molti che si mettono alla guida, optando per altri mezzi di trasporto o di svago. I casi anche di velox killer, con decine multe per eccesso di velocità in un breve lasso di tempo, sono ormai all'ordine del giorno. E' comunque uno strumeto utile, in tanti casi, e il calo degli incidenti negli ultimi anni è dovuto anche al suo utilizzo sulle strade: italiane e non...

Motociclista fugge a 294 km/h: beccato, scoppia in lacrime

BOMBA ARTIGIANALE

Ecco allora che la rabbia, l'intolleranza che sale e spesso, come può succedere a molti, la rabbia prende il sopravvento e porta a gesti eclatanti. E' il caso di quanto accaduto in Svizzera, sull'autostrada A2 nei pressi di Grancia nel Canton Ticino: un uomo era stato pizzicato dall’autovelox mentre guidava, evidentemente, troppo spedito a bordo della sua auto. Da quanto riportato dall'emittete LiberaTV, l’automobilista non l’ha presa affatto bene ed ha deciso di vendicarsi costruendosi in casa, e lanciando poi contro l'apparecchiatura, una bomba molotov. Risultato? L’apparecchio ha preso fuoco e l’uomo ha potuto sfogare tutta la sua furia. Sono in corso al momento le indagini per risalire all'autore del gesto.

Senza assicurazione? Le telecamere delle ZTL possono scoprirlo