Honda sta lavorando a un nuovo motore per la gamma NC, un'evoluzione del bicilindrico parallelo 750 adottato sulla attuale 750S e sulla 750X, senza dimenticare gli scooter Integra e X-ADV. Lo si evince da alcuni brevetti apparsi su internet, pubblicati dalla testata britannica Bike Social.

Bicilindrico che già da una prima occhiata appare evidente come subirà un aggiornamento, innanzitutto nell'aumento di cilindrata. Le stringenti normative Euro 5 a cui le moto dovranno sottostare imporranno un fisiologico calo delle prestazioni: la cilindrata maggiore permetterà una sorta di compensazione sotto questo aspetto. Si potrebbe salire fino a 800-850 cc, ma siamo ancora nel campo delle indiscrezioni.

NUOVA MEDIA CROSSOVER?

Il propulsore sembra diverso anche nelle dimensioni. Si presenta infatti più compatto, meno inclinato del solito, il che lascia intendere come sarà ospitato da un telaio inedito.  E' prevedibile che il nuovo motore porti in dote anche la tecnologia Unicam, il sistema di distribuzione monoalbero che la Casa di Tokyo ha sviluppato per gli esemplari off-road e che ha visto il debutto su strada con la VFR1200S.

Una motorizzazione del genere potrebbe essere sfruttata anche per una nuova versione della attuale NC750X (rivista ovviamente nella cubatura) oltre che essere, con la giusta cavalleria, una sponda perfetta per l'arrivo di una "Africa Twin" di cilindrata ridotta come da tempo si vocifera (e che potrebbe riepescare dalla storia Honda il nome Transalp).

Quando vedremo il nuovo bicilindrico parallelo Honda sulla NC? Probabilmente nei Saloni autunnali o - qualora spostati - primaverili 2021, considerando le difficili previsioni dovute all'emergenza sanitaria.

Honda estende fino a maggio le garanzie scadute