Tra le aziende italiane che stanno facendo parlare di sé, anche in termini di costante crescita, c’è sicuramente Ducati. La Casa di Borgo Panigale ha chiuso in maniera positiva il 2019 con 53.183 moto consegnate in tutto il mondo (+179 rispetto al 2018). Dati che raccontano un consolidamento continuo, passo dopo passo, che ha permesso a Ducati di mantenere le vendite sopra alle 50mila unità per cinque anni consecutivi.

Coronavirus, Domenicali:"Ducatisti non vi lasceremo soli, orgoglioso di voi"

Numeri da big

Crescita di fama e anche economica. Il fatturato del 2019 ha toccato 716 milioni di euro (+17 milioni rispetto al 2018) e una crescita pari al 2,4%. Il risultato operativo è di 52 milioni di euro (contro i 49 milioni del 2018) e un margine operativo del 7,2%. Non solo. C’è anche un primato raggiunto che riguarda il fatturato promoto: i 13.500 euro/moto rappresentano il record storico aziendale. Cosa significa? Che la gamma Ducati si sta spostando verso l’alto.

Le protagoniste

Il successo ottenuto è un successo di team. Ma ci sono due prime donne che spiccano: Panigale e Multistrada. La prima è, per il secondo anno, la supersportiva più venduta al mondo (25% della quota di mercato). Mentre la grande famiglia Multistrada ha fatto registrare il valore più alto di moto vendute dall’ingresso sul mercato, che è avvenuto nel 2003. Grande famiglia perché si sono aggiunti nuovi membri, la 950 S e la rinnovata 1260 Enduro.

Il marchio più cercato dagli italiani

Tra i risultati raggiunti nel 2019 da Ducati c’è anche quello di essere, secondo le ricerche sulla piattaforma di compravendita online Subito, il marchio più cercato dagli italiani sul web (Vespa, invece, è al primo posto nella classifica due ruote più cercate). La Casa di Borgo Panigale ha, infatti, spodestato la storica Casa Harley-Davidson. 

Ducati, salta il WDW: rimandato al 2021