Stop anche per KTM. Il coronavirus e l’emergenza sanitaria che lo segue stanno obbligando aziende e industrie a chiudere le loro porte. Qualcuno prova a mandare avanti la produzione, riducendo i dipendenti al minimo, altri invece i propri lavoratori li mandano in ferie anticipata. E questo è il caso dell’azienda austriaca.

I provvedimenti

Per prevenire il diffondersi del coronavirus, KTM ha deciso di bloccare almeno per due settimane (fino al 1° aprile) la produzione nello stabilimento di Mattighofen. Utilizzare questo periodo per mandare in ferie i dipendenti e poi lavorare ad agosto, questa sarebbe l’idea. Ciò inevitabilmente comporta una nuova organizzazione del lavoro (non solo per KTM ma per l’intera industria motociclistica): ci sono consegne ai concessionari da rispettare, oltre agli obiettivi annuali che ogni azienda si prefissa. Adesso è presto per parlare, ma già alcuni impegni sono stati annullati.

Stop al Trofeo Enduro KTM

Tra gli impegni cancellati, c’è appunto la seconda tappa del Trofeo Enduro KTM che si doveva svolgere il 12 aprile 2020 all’Isola d’Elba, di cui ancora non si hanno date del possibile recupero. “KTM comunica - si legge nella nota stampa rilasciata - che il Motoclub Isola d'Elba, organizzatore della seconda prova del Trofeo Enduro KTM 2020 in programma il prossimo 12 aprile, ha deciso in accordo con la Federazione Motociclistica Italiana e le autorità competenti locali di sospendere la gara, in considerazione del perdurare dell'emergenza legata al Coronavirus e delle ultime disposizioni del Governo”.

Coronavirus, Ducati ferma gli stabilimenti bolognesi