E’ una supersportiva la nuova CBR1000RR-R Fireblade SP, e il suo habitat naturale è la pista. Cosa c’è di meglio, dunque, che metterla nelle mani di piloti e farla ‘spremere’ su un circuito?

Così ha fatto Honda, che ha convocato cinque dei suoi più veloci piloti europei e li ha sfidati a siglare una serie di giri veloci al Losail International Circuit in Qatar, in sella alla nuova CBR1000RR-R Fireblade SP, che noi abbiamo provato in anteprima (leggi qui).

DA BAUTISTA A ALEX POLITA

I piloti in questione sono il tre volte campione del mondo Endurance Freddy Foray, i piloti del team HRC WorldSBK Leon Haslam e Álvaro Bautista, il collaudatore ufficiale HRC WorldSBK nonché ambasciatore di Honda Svizzera Dominique Aegerter, e il pilota italiano del team HRP Motorsports IDM Alessandro Polita.

I filmati sono stati girati in occasione del lancio del nuovo modello in Qatar e mostrano sia i piloti impegnati nei campionati internazionali che quelli impegnati nei campionati nazionali, effettuare un giro perfetto del circuito di Losail.

Dopo aver trascorso la giornata in sella alla pretendente al titolo nel Mondiale Superbike 2020 sull’impegnativo circuito di Losail, i piloti hanno espresso il loro parere sulla nuova Fireblade “Born to Race”, che è arrivata nelle concessionarie a partire dall’inizio di marzo.

Aerodinamica in stile MotoGP

Svelata a novembre ad EICMA, la nuova Honda CBR1000RR-R Fireblade SP 2020 ha già avuto un notevole impatto in occasione del round inaugurale del mondiale Superbike in Australia. I suoi dati tecnici, del resto, parlano da soli: è capace di sprigionare 217,5 cv a 14.500 giri/min ed è la quattro cilindri in linea più potente del mercato. Dotata di un’aerodinamica in stile MotoGP,  ha anche un pacchetto elettronico all’avanguardia che include le sospensioni elettroniche semi-attive Öhlins.

On board a Jerez con una Honda RC213V-S: che sound!