Nuovi incentivi e bonus per il mercato motociclistico italiano. Potrebbe essere questa una delle ulteriori misure vagliate dal Governo da inserire nell'ambito dei provvedimenti in discussione per contenere il più possibile gli effetti negativi, nel lungo periodo, sul nostro sistema economico causati dall'emergenza Coronavirus. L'annuncio è arrivato dal Ministro dello Sviluppo Economico, Stefano Patuanelli in un'intervista rilasciata al Sole 24 Ore.

I possibili interventi per le moto

Gli interventi del Governo si focalizzeranno su molti ambiti per salvaguardare le imprese che operano nell'ambito della cosiddetta economia reale (turismo, edilizia, logistica, trasporti) con incentivi e agevolazioni fiscali dedicate. Tra i settori in cima alle priorità dell'Esecutivo potrebbe esserci anche quello dell'Automotive per il quale Patuanelli auspica “una transizione complessa che va supportata” che possa riguardare, in maniera equiparata, sia il comparto moto che quello delle auto. Lo stesso Patuanelli ha anticipato quello che potrebbe essere il piano di azione futuro con interventi riguardanti la possibile introduzione di nuovi bonus rottamazione e incentivi per l'acquisto dei veicoli.

Incentivi Moto, le dichiarazioni del Ministro Patuanelli

“Abbiamo bisogno – spiega Patuanelli al Sole 24 Ore - di una nuova rottamazione e per migliorare i livelli di emissioni e per dare un po’ di ossigeno al settore.  Dobbiamo partire da un dato: abbiamo un parco auto fatto per il 62% di auto da Euro 4 in giù, macchine che hanno almeno 10 anni. E il 32% sono Euro 3. E lo stesso discorso vale per le moto e il comparto delle due ruote. Dopodiché, per quanto riguarda l’auto elettrica, dobbiamo incentivare la realizzazione delle infrastrutture elettriche e le colonnine di ricarica”. Al momento non si segnalano segni di un calo nel mercato delle due ruote, ma gli effetti del Coronavirus potrebbero pagarsi alla lunga. Il Ministro ha auspicato anche una profonda sburocratizzazione delle procedure volte a migliorare l'efficacia degli eventuali provvedimenti varati sui quali, al momento, non si conoscono ulteriori dettagli.

Coronavirus non ti temo: mercato moto a febbraio +12%