Nove titoli mondiali vinti tra il 1958 e il 1968 con MV Agusta e Honda, 142 gare disputate e 76 primi posti, pilota di Formula 1 con 50 GP corsi con Lola , McLaren, Surtees e Lotus, leggenda del Tourist Trophy all'Isola di Man dove ha vinto 14 volte, ingaggiando memorabili duelli con l'acerrimo rivale Giacomo Agostini. Numeri che sintetizzano la carriera di Mike “The Bike” Hailwood, figura epica, leggendaria del motociclismo cui, prossimamente, sarà dedicato un film interpretato dall'attore australiano Eric Bana, già protagonista di pellicole di successo come Troy, Black Hawk Down e Munich.

Mike Hailwood, il film dedicato a “The Bike”

Eric Bana sarà attore, sceneggiatore e regista (con Robert Connolly) del biopic dedicato a Hailwood. La casa di produzione dell'attore australiano, la Pick Up Truck Pictures, insieme alla Arenamedia di Robert Connolly, ha acquisito i diritti per la realizzazione del film dalla famiglia del pilota inglese, scomparso, nel 1981, in un incidente stradale, a Birmingham insieme alla figlia Michelle.

La trama del film sarà incentrata, in particolare, su un episodio della carriera di Hailwood ovvero la sua partecipazione al Tourist Trophy del 1978 quando, dopo un lungo periodo di inattività dalle due ruote, il pilota, ormai a fine carriera, accettò la proposta della Ducati, trionfando in quell'edizione del trofeo sulla Honda del rivale e favorito Phil Read.

Oltre a Bana che dovrebbe interpretare Hailwood, non si conoscono, al momento, gli altri attori del film né il titolo della pellicola che punta a ottenere lo stesso successo di pubblico e critica di biopic dedicati alle quattro ruote come Rush o il recente Ford vs Ferrari (Le Mans '66 - La Grande Sfida, il titolo italiano), quest'ultimo premiato anche alla recente edizione degli Oscar con due statuette per il miglior montaggio e il miglior montaggio sonoro. 

Giacomo Agostini, la casa museo del Campionissimo