La Riding School di Luca Pedersoli è nata per sostenere il motociclismo in sicurezza e ogni anno porta negli autodromi tanti appassionati desiderosi di imparare le migliori tecniche della guida in pista ma anche su strada.

Da dieci anni la struttura di Pedersoli è un partner tecnico di Yamaha per la pista (leggi qui)  

Secondo decennio al via

Dieci anni sono un arco temporale importante, segno di una collaborazione stretta ed efficace tra la scuola e Yamaha. Un progetto che permette di coinvolgere ogni motociclista, di qualunque età, esperienza e ambizione.

La scuola di Luca Pedersoli, attiva dal 2005, è stata progettata infatti con corsi mirati per appassionati con diversi background e aspirazioni, sia in strada che su pista.

Luca Pedersoli, pilota motociclistico dal 1991 vanta nel suo palmares importanti esperienze a livello mondiale in Superbike, Supersport, Endurance. Ha fondato il Luca Pedersoli Group che annovera tra i propri marchi la Riding School (scuola di guida sportiva scelta da Mediaset per le proprie attività), il Free Riding (che organizza prove libere) e DSR (per l’organizzazione di eventi in ambito motociclistico).

"La Riding School è una realtà che abbiamo accompagnato e visto crescere negli ultimi 10 anni in maniera esponenziale anno dopo anno, diventando non solo il riferimento dei corsi in pista in Italia, ma anche un vero e proprio centro di coaching multidisciplinare per tutti i livelli di guida grazie alla professionalità, organizzazione e altissimo livello degli istruttori, il tutto orchestrato dalla chiara visione di Luca Pedersoli", ha detto Andrea Colombi, Country Manager Yamaha in Italia.

"Sono davvero felice della continuità di questa collaborazione”, spiega Luca Pedersoli.Dopo 10 anni di partnership con Yamaha, i nostri corsi assicurano livelli qualitativi eccezionali e si sviluppano costantemente al fine di soddisfare ogni bisogno, ampliando continuamente l'offerta. Arrivati a questo livello, e in un contesto competitivo come quello del motorsport, non è semplice confermarsi anno dopo anno. Ma è stimolante e gratificante".

I corsi

Alla Riding School si va dal corso basilare, che mette a disposizione le Yamaha YS 125 per imparare da zero la guida di una moto, al corso pista 2, ideato per i piloti che mirano al perfezionamento e all'eccellenza. Nel mezzo, corsi di guida sicura, per chi desidera aumentare la padronanza del proprio mezzo in ottica stradale. In programma anche i corsi di guida sportiva, pista entry level e pista 1 per chi vuole sperimentare la pista o ambisce a migliorare le proprie prestazioni, tecniche, mentali, e di conseguenza cronometriche.

Inoltre, con la scuola primi passi, bambini e ragazzi con o senza esperienza con le due ruote possono cimentarsi alla guida, utilizzando il mezzo più adatto a loro: Yamaha PW50, TTR-50, TTR-110 o TTR125. 

Piloti in cattedra

Nomi d’eccellenza come istruttori alla Riding School: da Marco Melandri a Noriyuki Haga, da Federico Caricasulo a Niccolò Canepa. E’ una squadra che si compone di 70 istruttori, tra piloti professionisti e giornalisti, tester per un team competente in ogni circuito.

Ampia la gamma di Yamaha utilizzate per i corsi: dalle supersportive R1, R6 ed R3 alle Hyper Naked MT-10, MT-09, MT-07 e MT-03. Ogni istruttore ha la possibilità di utilizzare un mezzo affine a quello dei propri allievi.

Nel 2020 la Riding School opererà presso i circuiti di Tazio Nuvolari, Modena, Misano, Vallelunga, Magione e Binetto.