È tempo di concessionari. Dopo il lancio del 23 ottobre 2019, alla World Première di Rimini (e successivamente ad EICMA) per la nuova Ducati Panigale V4 1100 arriva il momento del debutto su strada: sono disponibili presso i concessionari della Casa di Borgo Panigale i nuovi modelli di una moto che dal 2018 si è imposta nel suo settore come regina delle vendite tra le supersportive. 

PANIGALE V4 2020, Più FACILE E INTUITIVA

Circa 450 moto sono arrivate in Europa e negli Stati Uniti e nelle prossime settimane la distribuzione sarà estesa a tutti i paesi nei quali Ducati è presente. Per realizzare un modello 2020 che migliorasse ancora di più gli aspetti del precedente, Ducati ha raccolto e analizzato feedback e dati provenienti dai clienti e dalla stampa specializzata, in modo da costruire una Panigale V4 più intuitiva, facile, veloce e rivolta anche a piloti meno esperti. Il prezzo si attesta sui 23.490  f.c.

STABILITà E CONTROLLO

L’equipaggiamento della Panigale V4 si rifà a quello della V4 R, con cui condivide il pacchetto aerodinamico che migliora la protezione del pilota e la stabilità – e quindi la sicurezza – del mezzo. Il telaio Front Frame offre un maggiore feeling dell’anteriore anche nelle pieghe più estreme. Il Ducati Traction Control EVO 2 migliora la gestione della potenza in uscita dalle curve, grazie a una nuova strategia di controllo “predittiva”. Il Ducati Quick Shift up/down EVO 2 pensa invece a ridurre i tempi di taglio in “up shift”, per cambiate più sportive oltre i 10000 giri al minuto. Il sistema Ride by Wire gode di una nuova mappatura con diverse logiche di gestione della coppia erogata.

MOTORE DI DERIVAZIONE MOTOGP

A spingere la Panigale V4 troviamo un Desmosedici Stradale da 1.103 cc. È un V4 di 90° a distribuzione Desmodromica di derivazione MotoGP, con albero motore controrotante e ordine degli scoppi Twin Pulse. Sprigiona una potenza di 214 cavalli a 13.000 giri/minuto, oltre a una coppia di 12,6 Kgm a 10.000 giri/minuto, adatto anche ad un impiego su strada.

Ducati Streetfighter V4: record di prenotazioni