L’attesa per conoscere i dettagli della Ducati V4 Panigale Superleggera, della quale vi proponiamo la prima foto, era tanta. Adesso la curiosità è, almeno in maniera ufficiosa, soddisfatta.

LA FOTO PUBBLICATA SU FACEBOOK

Un cliente di Borgo Panigale ha infatti ordinato l’edizione speciale della supersportiva, (denominata Project 1708), ricevendo dalla Casa madre la scheda tecnica approfondita. Fortuna per tutti gli appassionati che la scheda tecnica sia stata postata sui social, dando in pasto al pubblico tutte le caratteristiche della moto.

LIVREA, PESO E MOTORIZZAZIONE

Grazie alla foto, apprendiamo intanto che la produzione di Ducati V4 Panigale Superleggera prenderà il via ad aprile 2020 (in 5 unità prodotte al giorno), con le prime consegne che scatteranno a maggio. Pesa 152 kg a secco (172 Kg con il pieno), adotterà una livrea derivata dalla Desmosedici GP19 e gomme da corsa targate Pirelli, mentre le alette provengono dalla Desmosedici GP16, quindi simili a quelle montate oggi su Panigale V4 1100 e V4R, ma capaci di rilasciare fino a 50 kg di downforce a 270 km/h: un valore più alto di quello della GP19, addirittura superiore del 67 % rispetto alla V4 R.

Ducati V4 Panigale Superleggera, come suggerisce il nome, rappresenta la più leggera della gamma grazie ad un lavoro maniacale che non ha lasciato nulla di trascurato. Albero a camme alleggerito, la viteria alleggerita anche essa ed alla frizione a secco che guadagna -2,8 kg. Senza dimenticare il telaio che in questa versione è completamente in fibra di carbonio. Ma è anche la più potente della famiglia: il Desmosedici Stradale qui sprigiona infatti 224 CV a 11.750 giri/min con scarico omologato. Abbiamo inoltre pignone in alluminio e catena racing targata Regina ORAW2. 

SOSPENSIONI

Le sospensioni sono Öhlins, che consentono una riduzione del peso di 0,6 kg rispetto al modello originale. Sono disponibili una forcella NPX30/25 pressurizzata con pieidni lavorati dal pieno, e mono posteriore TTX36 con valvole da GP per migliorare gli attriti a favore di maggiore efficacia in fase di assorbimento nello smorzamento iniziale. Poggiapiedi e leve, infine, sono tutti ricavati dal pieno.

IMPIANTO FRENANTE

Brembo ha pensato ai freni. Modello Stylema R, con pinze dotate di dissipatori (i pistoncini a loro volta presntano un nuovo rivestimento), pompa MCS con comando remoto per la leva del freno anteriore. Le ruote dovrebbero essere delle BST in fibra di carbonio.

ACCESSORI EXTRA

Disponibili anche alcune aggiunte: il kit racing, compresi gli scarichi da corsa a firma Akrapovic (il sistema progettato dall’azienda slovena porta la cavalleria a quota 234 cv), coperchio per la frizione in fibra di carbonio, elettronica DDA+, cover forcellone in carbonio e titanio, coperchietti zona specchietto, una copertura per la rimozione del portatarga e per i fari sia anteriori che posteriori.

Il prezzo di tanta meraviglia si aggira sui 110.000 Euro. L'esclusività di una vera racer come la Panigale V4 Superleggera si paga.