Grandi novità in arrivo nel settore delle assicurazioni per moto, scooter e auto. L'approvazione di un emendamento collegato al Decreto Fiscale introduce, da gennaio 2020, la cosiddetta assicurazione familiare. Rispetto alla normativa in essere, il cambiamento consiste essenzialmente nella possibile estensione alle assicurazioni di moto, scooter e auto della classe di merito più bassa presente fra tutti i veicoli di proprietà dei componenti di uno stesso nucleo familiare che risultano dal certificato dello stato di famiglia.

Mercato moto, novembre in calo col -2,15%

IL PROVVEDIMENTO è, di fatto, un'estensione del decreto Bersani ma con due novità significative: può essere applicato oltreché sulle nuove anche sulle polizze già attive e non fa alcuna distinzione tra due e quattro ruote. Facciamo un esempio pratico. In una famiglia , il padre ha un'automobilie di proprietà assicurata in prima classe di merito e il figlio una moto in 14esima. Con l'assicurazione familiare, al successivo rinnovo della polizza, anche il figlio potrà accedere alla prima classe con un notevole risparmio nel pagamento del premio. Ovviamente l'esempio è valido anche al contrario con una moto/scooter in classe più bassa e un'auto assicurata con una più elevata. Condizione imprescindibile per accedere al beneficio è l'assenza di sinistri, nel proprio attestato di rischio, con responsabilità esclusiva, principale o paritaria.

FACILE.IT, IL PORTALE che confronta le migliori offerte per assicurazioni ha cercato di quantificare il possibile risparmio sul premio assicurativo, prendendo come riferimento una famiglia formata da 4 membri che assicura 2 auto e 2 moto. La simulazione, basata sugli attuali prezzi e promozioni delle varie compagnie assicuratrici, si riferisce a tre città campione: Milano, Firenze e Bologna.

A MILANO, per una famiglia con due auto intestate ai genitori, entrambi in prima classe di merito, e due scooter assicurati in quattordicesima classe, il costo totale delle assicurazioni RC sarebbe pari a oltre 1.430 euro l’anno. Con la nuova norma e il passaggio della classe di merito anche ai due scooter, la famiglia risparmierebbe ben il 48% sul premio complessivo.
Considerando la stessa situazione familiare e assicurativa di partenza a Firenze, la spesa totale sostenuta si avvicinerebbe ai 2000 euro per poi scendere, con l'assicurazione familiare a 1000 euro circa con conseguente risparmio del 50%, stessa percentuale di Bologna dove lo sconto decurterebbe la spesa da 1690 euro a 810.