La Triumph estende l’offerta assicurativa sulle sue moto. Una scelta importante, di tutela e di attenzione nei confronti dei propri clienti. La nuova politica Triumph Assist è fornita di serie a chi acquista una moto nuova o usata presso un rivenditore autorizzato, è in vigore dal 1° luglio e, rispetto alla precedente durata di un anno, è stata raddoppiata. 24 mesi di assicurazione in cui i motociclisti in sella a una due ruote britannica e, cosa più importante, riguarda 21 Paesi europei. 

COME FUNZIONA - Tra i vari servizi di assistenza, in caso di incidente stradale o di danni provocati dalla moto, la Triumph Assist consente il recupero del mezzo in tutti gli Stati inclusi nel programma. Non include soltanto il proprietario della moto, ma anche un altro eventuale pilota che la utilizza, previo il permesso di guidare concesso dal padrone della Triumph. Questioni di lingua: in qualsiasi nazione dovesse succedere un danno o un incidente, è possibile rivolgersi a gestori di incidenti di lingua inglese per riparare la moto su strada o nell’officina autorizzata più vicina. Inoltre, Triumph Assist aiuta i propri clienti a coprire le spese per l’eventuale alloggio durante la riparazione, a continuare il proprio viaggio o a tornare a casa.

DICHIARAZIONI - Le parole di Michael Niblett, direttore delle vendite UK: “Tutte le nostre moto sono costruite secondo i più alti standard e offrono la massima affidabilità, ma a volte i viaggi possono essere intralciati. Triumph Assist garantisce una tranquillità costante ai nostri motociclisti, che sanno che l’aiuto è solo una telefonata”.

DOVE FUNZIONA - I Paesi inclusi nella copertura sono: Regno Unito, Italia, Andorra, Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Gibilterra, Liechtenstein, Lussemburgo, Principato di Monaco, Olanda, Norvegia, Portogallo, Irlanda, San Marino, Spagna, Svezia e Svizzera. Un servizio a 360°, ad ogni latitudine e longitudine.