Il 6, 7 e 8 settembre Mandello del Lario ospiterà il 98° Motoraduno Internazionale Città della Moto Guzzi: un appuntamento imperdibile per ogni appassionato delle due ruote. Moto Guzzi è uno dei marchi motociclistici più iconici a livello mondiale e per l’edizione 2019, anche alla luce del recente lancio della nuovissima V85 TT, il tema del raduno sarà "Off-Road Edition”, con la celebrazione delle Aquile più inarrestabili, dalla serie TT in avanti: V35tt/Ntx, V65tt/Ntx , V75tt/Ntx, Baja, Quota e Stelvio. Per questi indimenticabili modelli sarà adibita un’area parcheggio che si trasformerà in un’autentica sala d’esposizione per tutti gli appassionati.  

L'OSPITE D'ECCEZIONE del 98° Motoraduno Internazionale Città della Moto Guzzi sarà Claudio Torri, che in sella a una Moto Guzzi ha partecipato quattro volte alla Parigi-Dakar. Torri racconterà le sue avventure nel deserto e spiegherà ad ogni appassionato quei dettagli che rendono le Guzzi moto così amate anche a livello internazionale. Inoltre, sarà esposta “Severe”, l’ultima moto realizzata per lui nel 1992.  

COME NELLE PASSATE EDIZIONI ci sarà la Custom Road, l’esposizione delle moto storiche e “Le Vie del Naco”, uno spazio dedicato a chi ha viaggiato in giro per il globo in sella a una Moto Guzzi o a chi ha intenzione di farlo e ha bisogno di informazioni. La novità, invece, sarà una mongolfiera da cui si potrà ammirare Mandello e il lago dall’alto. 

UN MOTORADUNO, quello 2019, che cade nel centenario del primo prototipo ideato e realizzato da Carlo Guzzi: la G.P. 500. Durante l’edizione di quest’anno, infatti, questo modello sarà celebrato presso l’Officina Ripamonti, proprio il luogo dove nacque il primo modello Guzzi.