E' una indiscrezione che stiamo seguendo da tempo. La nuova crossover di casa Suzuki sta per arrivare. In Giappone sembrano aver fatto la propria scelta: non si tratterà dell'erede della V-Strom, ma della mitica DR (in foto una interpretazione del designer Oberdan Bezzi), passata alla storia per il grande motore monocilindrico.

MONO - La vera grande novità è riportata in uno schizzo di un brevetto relativo a un monocilindrico "importante" in quanto a cubatura, a cui a Hamamatsu starebbero lavorando. La scelta di un ritorno al mono fa inoltre pensare a una soluzione piuttosto orientata all'enduro, con un chiaro guanto di sfida alle ultime proposte di mercato con una decisa porpensione al fuoristrada. Interessante, inoltre, il lavoro di equilibratura che verrà fatto per smorzare le eventuali vibrazioni, una soluzione tecnica che venne in passato adottata da Ducati per una Supermono sportiva.

DOTAZIONE - L'ultima DR di cui abbiamo memoria montava un monocilindrico da 779 cm3 per una potenza di 54 Cv. La nuova crossover Suzuki adotterà quasi sicuramente un telaio a doppio trave in alluminio (come la V-Strom) con nuove sospensioni, un serbatoio (si vocifera) da 20 litri, cerchi a raggi, anteriore da 21 pollici ed elettronica di ultima generazione.