Dopo i primi rumors, l’acquisizione è ufficiale: l’azienda statunitense Tenneco Inc ha acquisito la  Öhlins Racing AB, azienda svedese che sviluppa sistemi e componenti di sospensioni premium per l'industria automobilistica e degli sport motoristici.

PRESTAZIONI AVANZATE - "Il rapporto ventennale di Tenneco con Öhlins ha portato alla realizzazione di prodotti di livello mondiale nel mercato delle sospensioni intelligenti e fornisce un ingresso strategico nel mondo delle prestazioni avanzate con prodotti di marca premium e con la tecnologia brevettata Continuously Controlled Electronic Suspension Valve (CES)”, ha annunciato Brian Kesseler, co-CEO di Tenneco.

“Il team di Öhlins dedicato allo sviluppo tecnologico ci consentirà di far crescere velocemente la nostra offerta dei prodotti per i clienti attuali e futuri e ci aiuterà inoltre ad ottenere una maggiore percentuale di business nei mercati riguardanti lo sviluppo della mobilità. È con molto piacere che accolgo il team di Öhlins come parte importante della nostra nuova società dedicata ai servizi aftermarket e Ride Performance", ha concluso Brian Kesseler.

MR ÖHLIN RIMANE - L’acquisizione di Öhlins consentirà dunque di accelerare lo sviluppo di soluzioni di sospensione intelligenti di apparecchiature originali avanzate (OE). Potenzierà inoltre il portafoglio di Tenneco in mercati di mobilità più ampi con l'aggiunta della gamma Öhlins premium e di prodotti aftermarket per l'automotive e gli sport motoristici.

Il fondatore Kenth Öhlin manterrà un'interessenza di minoranza in Öhlins e collaborerà con Tenneco per fornire continuità nella sua visione strategica e tecnologica.

 “Sono orgoglioso della squadra di Öhlins e di tutto quello che abbiamo realizzato negli ultimi 43 anni. Siamo emozionati all’idea di continuare a sviluppare tecnologie innovative che possono crescere più velocemente, con la forza e le risorse di Tenneco alle spalle”, ha detto il fondatore Kenth Öhlins.

I PASSAGGI - L'acquisizione dovrebbe concludersi nel primo trimestre del 2019, subordinatamente alle approvazioni normative e alle altre consuete condizioni di chiusura. Il corrispettivo totale per questa acquisizione è di circa 160 milioni di dollari.

Öhlins, nata nel 1976, ha già sperimentato un passaggio di quote: correva il 1987, e allora fu Yamaha a rilevare la maggioranza; venti anni dopo, però, Kenth Öhlin riacquistò le azioni. Oggi l’azienda svedese annovera 320 dipendenti nel solo quartier generale, ma ha filiali in tutto il mondo. Moto e auto da corsa equipaggiate con sospensioni Öhlins hanno vinto oltre 300 campionati del mondo.