Nel weekend del 21 e 22 aprile sono andati in scena i Vespa Color Days a Pontedera, nella celebre sede del Gruppo Piaggio. L’evento ha attirato oltre diecimila appassionati e ha coinvolto tutta la cittadina toscana con eventi, musica e iniziative speciali. Sono arrivati a Pontedera vespisti dall’Austria, dalla Spagna, dalla Germania oltre che da tutta Italia.

Per festeggiare il modello che ha avuto tanto successo, è stata realizzata una serie speciale: Vespa Primavera 50° Anniversario, presentata nelle cilindrate 50cc e 125cc.

Nei due giorni il centro della festa è stato il Vespa Village dove sabato sera si è ballato fino a mezzanotte con la musica degli Street Clerks, resident band dello show “E poi c’è Cattelan” su Sky Uno.

IL RINNOVATO MUSEO – A rendere ancora più interessante i Vespa Color Days, l’inaugurazione del rinnovato Museo Piaggio che si è ampliato, crescendo da 3.000 ad oltre 5.000 metri quadrati, con più di 250 pezzi esposti. Numeri che lo rendono il più completo museo italiano dedicato al motociclismo, uno dei primi in Europa.

Negli spazi espositivi appena inaugurati sono accolte le nuove collezioni, una dedicata ai marchi Piaggio e Ape e l’altra alla storia più propriamente motociclistica e sportiva dei marchi Aprilia, Gilera e Moto Guzzi che insieme collezionano un palmares di 104 titoli mondiali nelle varie specialità del motociclismo sportivo, dal motomondiale alle supermoto, dal trial alla Superbike.

Anche lo stabilimento Piaggio ha aperto le porte al pubblico e in più di quattromila hanno potuto così visitare l’avanzato impianto dove Vespa viene prodotta ininterrottamente dal 1946, oggi con tecnologie d’avanguardia.