Forse sarebbe materia per i cugini di Motosprint ma - non se ne abbiano a male - stavolta invadiamo in parte i loro confini per raccontare una bella storia di passione per le due ruote che arriva dritta dalla California. Una storia fatta di competizione e talento, ma anche di amore per un mezzo, la moto, che in fondo è un qualcosa, un’attitudine, che ognuno di noi sente dentro sin dalla nascita; una sensazione che avvertono lucida, persino coloro che scoprono il piacere del vento addosso in tarda età.

LA FORZA DELLA PASSIONE - Wyatt Thurman è un ragazzino californiano di 7 anni di Temecula, California. E questo amore lo ha conosciuto sin da quando, di anni, ne aveva appena la metà. Tre e mezzo, per l’esattezza, quando il padre - un po’ per gioco - decise di metterlo in sella ad una minicross. Si racconta che farlo scendere fu difficilissimo. E quando una passione germoglia dentro con tanta forza, talvolta è inevitabile: oggi, a 7 anni, Wyatt è campione MX californiano categoria junior (7-11 anni). Un vero talento!

NESSUNO LO SPINGE, SI DIVERTE E BASTA - Il motocross è il suo unico, vero, divertimento. Tanti ragazzini della sua età cercano videogiochi o smartphone, Wyatt invece ama solo infangarsi con la moto, racconta il padre. Amore cui si unisce una naturale predisposizione alla competizione. Di recente, ad esempio, durante una gara in Tennessee, si racconta che il ragazzino sia rimasto letteralmente appiccicato ad un avversario per 3 giri, per poi superarlo solo all’ultimo, poco prima di attraversare vittorioso il traguardo. Alla domanda del padre sul perché avesse aspettato così tanto invece di passarlo subito, Wyatt Thurman, 7 anni, candidamente ha risposto: lo dici sempre papà, meglio essere cacciatore che preda!