Cresce l’attesa per l’edizione 2016 di AutoMoto d’Epoca che si svolgerà dal 20 al 23 ottobre e che per questa annata ha scelto di rilanciare il settore delle due ruote, più che mai attuale con l’esplodere delle tendenze vintage  in tutto il mondo.

Un salone che adesso ha anche un respiro internazionale ospitando espositori provenienti da Paesi di tutta Europa (Germania, Austria, Svizzera e Francia in testa) che portano in fiera modelli rari ed esclusivi, rappresentanti di tutte le firme importanti del mondo dell'auto e delle moto.

La manifestazione si suddivide in molteplici settori merceologici dedicati all'automobile: Case ufficiali di auto e moto club, scuderie, registri storici di marca, commercianti italiani e esteri, compra-vendita, musei storici, raduni, ricambi auto e moto, settore motociclistico, modellismo, memorabilia, abbigliamento vintage, oggettistica vintage, accessori, orologi, specialità culinarie, automobilia, documentazione su veicoli del passato, case editrici, riviste.

Ruote da Sogno, primo contenitore italiano che fonde motori e sapori della Motor Valley, dopo il successo dell’evento internazionale di lancio sarà presente alla 4 giorni padovana, occupando con i propri mezzi circa 1.200 metri quadri.

All’interno del padiglione 8 e nella intera galleria tra i padiglioni 7 e 8 saranno ospitate 200 moto, dalle marche artigianali, alla fioritura degli anni ’70, modelli rari e intere retrospettive di Casa ospitate in ben 21 box tematici, ciascuno dei quali dedicati a un costruttore differente e animati da 5 splendide modelle come nella tradizione dell’atelier motoristico reggiano. La parte del leone la faranno Piaggio con la Vespa numero 3 al mondo quotata 230.000 euro e Kawasaki, simbolo degli anni Settanta. Il personaggio nuovo di questa edizione è Stefano Aleotti, che dopo il grande successo ottenuto con Cellular Line e Interphone ha deciso di investire nei motori e nel loro indotto.

"Crediamo di aver dato un impulso determinante alla scelta di Mario Carlo Baccaglini e degli organizzatori di AutoMoto d’Epoca 2016 di mettere la moto al centro di questa edizione", ha spiegato Aleotti. "Come Ruote da Sogno ci siamo impegnati con un grande sforzo economico e logistico per portare a Padova una buona parte del nostro patrimonio di oltre 1.000 moto, con alcuni pezzi veramente eccellenti, come la Vespa 98cc n. 3 al mondo o la MV Agusta 750. Rispettosi della grande tradizione padovana presenteremo anche alcune auto come la Ferrari BB o la Porsche Targa del 2016 prodotta in soli 30 esemplari per onorare i 30 anni del marchio Targa". 

Tra le 500 moto esposte spiccano la MV Agusta 750America, valutata 95.000 euro, la Vespa 98cc serie 0 numero 3 del 1946, la Vespa Sport 6 giorni del 1953, la Laverda SFC del 1974 e la Ducati MHR Mike Hailwood del 1993. Parlando di auto da non perdere la Ferrari BB rossa, la Ferrari Dino 246 GTB gialla, la AC marchio raro di fabbricazione inglese e le Jaguar XK 140 e XK 150.