Il maggior cambiamento riguarda l’aspetto estetico della Cota 4RT260, caratterizzato da un elegante bianco che si combina con i dettagli in blu e rosso del serbatoio in alluminio, dando così alla moto un look più sofisticato. Inoltre, la forcella Tech ha ora steli cromati e foderi di colore nero.

Sulla Cota Race Replica la “M” del logo Montesa si trova ora sulla parte posteriore del parafango, regalando così maggiore impatto visivo, ma mantenendo il look della moto campione del mondo del Repsol Honda Team portata in gara dai piloti Toni Bou, Takahisa Fujinami e Jaime Busto.

Dal punto di vista dell’equipaggiamento entrambi i modelli hanno la leva dell’avviamento più lunga, come sulla Cota 300R - il modello top di gamma - per facilitarne ancor più l’azionamento. 

Per quanto riguarda il gruppo termodinamico, entrambi i modelli mantengono l’affidabile motore 260cc a 4 Tempi che già sui modelli 2016 aveva ricevuto importanti aggiornamenti, tra cui una maggiore potenza – grazie ad una nuova pompa benzina che assicura un maggior flusso di carburante – e un’adeguata mappatura della ECU, che determina una curva di erogazione particolarmente piena ai medi e bassi regimi.

Inoltre, la riduzione del freno motore è stata brillantemente ottenuta dai tecnici Honda grazie al sistema di decompressione del carter motore che, a gas chiuso, rende il controllo della moto più facile e istintivo.

Per quanto riguarda le sospensioni, confermate per la Cota Race Replica le Showa, vero punto di riferimento nel mondo del Trial, e sulla Cota 4RT260 la forcella Tech e il monoammortizzatore R16V pluriregolabile.

Per entrambi i modelli è disponibile come optional i modulo a doppia mappatura attivabile attraverso un comando sul manubrio, per consentire al pilota di scegliere tra la mappa standard e una mappa per condizioni di scarso grip.

Le moto da trial della gamma Montesa Honda sono distribuite in Italia da: www.redmoto.it