Saranno presentate al grande pubblico ad Eicma, ma ecco le prime immagini delle nuove supernaked di Triumph: Speed Triple e Speed Triple R

Riconoscibilissima, come merita, ma nuova, tutta nuova, dentro: ecco la Speed Triple del 2016. Ha un motore completamente riprogettato (sono 104 i componenti inediti) più potente e più ricco di coppia. In una parola? Divertimento: questa la promessa della nuova streetfighter Triumph.  Coppia e potenza in surplus quindi, ma anche meno consumi (diminuiti del 10%) e più efficienza: i modelli rientrano ovviamente nei ristrettivi parametri Euro4. Come è stato possibile? La camera di combustione è inedita, così come la testata, l'albero motore, i pistoni, scarico, radiatore (più piccolo) e i corpi farfallati, ride by wire comandati da un'inedito software. La nuova centralina permette di gestire la mappatura e non mancano 5 modalità di guida: Rain, Sport, Road, Track e "custom", configurabile a piacimento.  La linea si caratterizza invece per il nuovo gruppo ottico frontale che richiama le linee conosciute ma vanta ora luci DRL e tutto il profilo della moto appare adesso più acquattato e grintoso. A differenziare la versione Speed Triple R pensa una componentistica da vera ammiraglia: forcella e monoammortizzatore sono Ohlins (NIX 30 e TTX 36), dettagli alleggeriti e numerose parti in fibra di carbonio. Non vediamo l'ora di ammirarle ad EICMA e, soprattutto, di provarle.  [gallery ids="26981,26980,26979"]