Appuntamento al 27 settembre a Grottaferrata, a pochi chilometri da Roma, per il memorial dedicato a Gino Passamonti protagonista dei sidecar. L’evento è promosso dal Comune di Grottaferrata e dall’Associazione Pro Loco. Ottanta anni di passione per le due e le tre ruote: e ora una giornata per ricordarlo. La manifestazione avrà luogo lungo corso del Popolo. Le iscrizioni al raduno cominceranno alle ore 8,00, dalle 10 alle 12 avrà luogo una mostra statica di moto d'epoca, da competizione e sidecar; dalle ore 12-13.30 prova dimostrativa dei veicoli da competizione al Piazzale San Nilo. Ingresso a pagamento: iscrizione € 5,00, pranzo € 10,00 alla cooperativa Capodarco. Luigi - Gino - Passamonti fu protagonista di una specialità - quella dei sidecar - che ha avuto un grande pubblico di appassionati per almeno un trentennio. Nato nel 1922, assieme ad un altro specialista come Peppe Dal Toè, divenne il punto di riferimento del motociclismo capitolino, sempre in prima fila in alcuni indimenticabile duelli che hanno lasciato il segno nella storia della categoria. Al suo attivo vanta anche una vittoria nella Milano-Taranto, una delle grandi "classiche" su strada. Passamonti è scomparso l'8 gennaio 2002. Oggi i suoi concittadini ed amici hanno deciso di omaggiarlo attraverso il ricordo. Sulla strada, come a lui avrebbe voluto. Molti gli episodi che si raccontano su Passamonti. Gli amici amano raccontare un episodio accaduto nel 1937 durante la Milano-Taranto, alla quale presero il via 116 piloti ma ne giunsero 57 al traguardo. E fra questi anche Passamonti che sul Passo della Futa, a causa della nebbia, era andato a sbattere contro un paracarro. L’urto gli spezzò una gamba e staccò di netto un cilindro al motore del suo sidecar BMW. Per nulla scoraggiato Passamonti legò la gamba con un bastone e tolse il cilindro e la biella al motore in modo da poter proseguire con una specie di "mezza moto". Fiammetta La Guidara