Grandi cambiamenti per la Iron e la Fourty Eight ma importanti novità anche per il resto della gamma

Importanti rinnovamenti per la gamma Harley Davidson 2016: i più importanti riguardano le "piccole" di Casa; la Iron, modello di accesso al mondo dei twin americani rafffreddati ad aria, e la "Fourty-Eight". Sulla Iron (10.200 Euro) debuttano significativi aggiornamenti ciclistici: una inedita coppia di ammortizzatori regolabili nel precarico al posteriore e una forcella dotata di cartuccia sull'asse frontale. Non è tutto: la sella è più confortevole, così come più raffinata è la finitura opaca di alcuni dettagli (paracalore, dischi freno e filtro aria). Nuovi anche i cerchi in alluminio, anch'essi in total black, che hanno permesso  un notevole risparmio di peso (3,5 kg). L'upgrade ciclistico ha interessato anche la "Fourty Eight" sulla quale debuttano gli stessi ammortizzatori (regolabili) che equipaggiano la Iron, e una forcella più performante e moderna dell'unità impiegata in precedenza, vincolata a nuove e più imponenti piastre di sterzo. Anche in questo caso la sella e una più attenta cura per le rifiniture (e i nuovi cerchi in alluminio) completano l'opera. La "Fourty Eight" è offerta a partire da 12.500 Euro. Il rinnovamento ha toccato anche il resto della gamma: debutta la serie "S" che vede l'introduzione sulla Fat-Boy e sulla "Slim" del poderoso propulsore Screamin' EagleTwin Cam  110, da 1.800 cm3, finora esclusiva per le ricchissime CVO mentre leggeri ritocchi hanno interessato le altre proposte della Casa americana. Importantissima iniziativa il concorso: "The King of all the Demo Ride" che permetterà a chi effettuerà un test ride della gamma Harley nei mesi di settembre ed ottobre di partecipare all'estrazione di una "Dark Custom" e un buono di 4.880 Euro per personalizzarla.  Noi di InMoto abbiamo già provato le novità della gamma Harley a Barcellona e possiamo assicurarvi che gli affinamenti hanno fatto bene al comportamento dinamico delle moto. Vi racconteremo tutto con dovizia sul prossimo numero di InMoto.  Federico Garbin [gallery ids="25420,25419,25418,25416,25415,25414,25413"]