Guidare usando il telefonino può essere davvero un'abitudine pericolosa. Un'abitudine che però purtroppo hanno in molti. Difficile per i più capire che anche una minima distrazione , un'occhiata allo schermo per rispondere o per guardare un messaggio può rivelarsi se non fatale molto dannosa. Questo è quello che si propone il progetto #guardaavanti che nasce dalla collaborazione di due leader nei loro settori, Tim e Ducati. L'idea è quella di partire dai giovani, categoria che più utilizza questi dispositivi ma anche più facilmente educabile verso comportamenti corretti. Il programma prevede un laboratorio che coinvolgerà ragazzi tra i 13 e i 16 anni provenienti da tutti Italia. Durante l'incontro i partecipanti e gli operatori del settore si misureranno sui temi della sicurezza stradale e dell'uso improprio dei cellulari alla guida con lo scopo di promuovere comportamenti corretti tra i futuri automobilisti e motociclisti. Il workshop prenderà il via il 3 dicembre a Bologna. Il 4 i ragazzi saranno poi invitati nella sede di Ducati, a Borgo Panigale, dove potranno visitare il laboratorio didattico Fisica in Moto e incontrare e confrontarsi con il pilota ufficiale Ducati, Andrea Iannone, e Paolo Ciabatti, Direttore Sportivo Ducati Corse. Iniziativa interessante per prendere coscienza che guidare non è solo divertimento e piacere ma anche responsabilità.   153836407-00e35789-3938-42b5-8fc5-7b72088ebd4f Giulia Cassinelli