Una nuova avventura per Roberto Parodi

Una nuova avventura per Roberto Parodi
Il giornalista e conduttore TV è pronto per partire per Santiago del Cile: ripercorrendo gran parte del percorso della Dakar, insieme ad un amico e senza mezzi d'appoggio, attraverserà il Sud America in un viaggio di 5.000 km

Redazione - @InMoto_it

Roberto Parodi, giornalista, autore di libri sul motociclismo, e conduttore tv, è partito per un altro avventuroso viaggio in moto: insieme all'amico Andrea Maestri, è volato a Santiago del Cile per attraversare cinquemila chilometri di deserti, passi montani e altopiani del Sud America. Un terzo del percorso sarà in fuoristrada. Parodi, 50 anni sposato con tre figli, e il   suo compagno di viaggio affrontaranno il viaggio in solitaria e senza e senza alcun mezzo d'appoggio. I due riders, con due moto italiane, ripercorreranno anche molti tratti dell'ultima  Dakar. Partiranno infatti da Santiago del Cile e attraverseranno gli altopiani della Calingasta, sotto l'Aconcagua, il monte più alto della Cordigliera delle Ande. Poi, in Argentina, sulla leggendaria Ruta 40, che percorre quasi tutto il Sud America da sud a nord, saliranno verso Salta e, proseguendo verso Nord, attraverseranno i deserti salati e i passi montani più impervi. Rientrati in Cile, affronteranno gli spettacolari scenari del deserto dell'Atacama, per poi ridiscendere verso Sud, in direzione di Valparaiso e Santiago dove si concluderà la loro avventura. Le riprese del viaggio, realizzate in autonomia dai due motociclisti, saranno trasmesse durante le dieci puntate del programma Born To Ride, del quale Roberto Parodi è conduttore, in onda su Italia 2 da maggio 2014 e sul blog mediaset www.borntoride.mediaset.it. Si potrà seguire e commentare la spedizione anche sul profilo Twitter di Uvet (@uvetgroup) tramite l’hashtag #panamericana. Uvet, polo distributivo del turismo, è infatti partner dell'impresa, insieme alla compagnia aerea Latam Airlines.
Roberto Parodi e Andrea Maestri

  • Link copiato

Commenti

InMoto in abbonamento