Antonio Cairoli  e la sua KTM si sono rivelati ancora una volta imbattibili a Beto Carrero, nella regione di Santa Catarina ,in Brasile, dove sul circuito disegnato da Hermann Tilke, collocato all'interno del più grande parco tematico del Sud America, si è disputata la terza prova del mondiale MXGP. Il siciliano ha dominato entrambe le manche e ha portato a 30 punti il vantaggio sull'inseguitore francese Gautier Paulin (KRT Kawasaki Racing) e sul belga Jeremy Van Horebeek (Yamaha Motocross) che lo seguono appaiati. Si tratta della 65° vittoria in carriera per il pilota che ora è pronto per replicare il 12 e 13 aprile ad Arco di Trento dove si correrà il 2° GP Trentino, quarta prova del mondiale.In Brasile mi sono davvero divertito, rispetto alle prove la pista era molto più tecnica e la pioggia non ha fatto che migliorare le cose”, ha commentato Cairoli “In queste condizioni riesco a guidare come voglio e a fare la differenza. Adesso arriva il GP Trentino, è la prima gara in Europa e si corre in Italia. E' un appuntamento importantissimo per il quale mi sto preparando da tempo. So che la pista è stata alllungata, smossa e lavorata come piace a me. E' noto che io non amo il terreno duro, ma il fascino di questa gara tra le Alpi è unico". Nella classe MX2 in Brasile ha vinto a sorpresa lo svizzero Arnaud Tonus (Kawasaki), davanti all'olandese Coldenhoff (Suzuki). Anche per il ginevrino l'appuntamento di Arco di Trento è praticamente la gara di casa. Il due volte campione del mondo Jeffrey Herlings ha saltato invece la trasferta brasiliana per un infortunio ad una spalla subito in una gara del campionato olandese, ma sarà al via del GP Trentino. La prevendita su www.pointticket.it è stata prorogata sino al 12 aprile: sarà possibile quindi acquistare i biglietti online fino al giorno delle prove ufficiali in contemporanea alla tradizionale vendita alle casse della pista, che si trova in Via Cargadori 4 a Pietramurata di Dro (TN). Antonio Cairoli vincitore del GP Trentino 2013(C)Studiobergonzini