La Casa pesarese, facente parte del gruppo cinese QJ, svela ad ECMA una piccola bicilindrica, che rappresenta una novità assoluta, oltre alla versione GT della già nota quadricilindrica BN 600. La BN 302, naked dalle forme accattivanti e ben riuscite, è corredata di tutti gli attuali crismi del segmento, come il bel faro anteriore di forma bombata e il tozzo terminale di scarico che sbuca da sotto al motore, con un sapore che ricorda tanto quello di alcune nude giapponesi. Si propone come valida scelta per il pubblico più giovane e desideroso di possedere una moto adatta sia agli spostamenti di tutti i giorni, sia per divertirsi alla guida in una gita domenicale.   Benchè un 600 quattro cilindri in linea non sia prettamente un motore turistico, la BN 600 GT, sulla quale è montato, si propone come versione turistica della più anziana sorella nuda BN 600. Allo scopo è stata aggiunta una semicarena dai volumi laterali piuttosto abbondanti, che sorregge un cupolino di altezza ridotta. Punto focale del progetto è stato il voler renderla pratica e facile da utilizzare, da qui è nata una sella pilota piuttosto incavata e bassa rispetto al terreno.  BN 302 e BN 600 GT saranno disponibili al pubblico dopo la metà del 2014.