Le intenzioni dichiarate di KTM sono di diventare a breve la maggior casa costruttrice di moto sportive al mondo e in effetti a Mattighofen stanno già marciando decisi in quella direzione. Con le due piccole Duke in versione carenata e semimanubri, la Casa austriaca apre una porta ai giovani desiderosi di emozioni da sportiva, magari vogliosi di misurarsi anche sugli asfalti dei circuiti. Le due austriache piccole solo nella cilindrata, perché nei dettagli sono curate quasi quanto le sorelle maggiori. 125_RC_90_standard Ispirate alle moto che corrono in Moto3, le nuove RC 125 e la RC 390 a nostro avviso rappresentano un’azzeccata mossa per richiamare l’attenzione dei giovani verso le moto sportive e le gare in pista. Tubi del telaio arancioni e carene bianco e nere, come su tutti i modelli R della Casa, rendono l’aspetto molto grintoso, così come il forcellone cavo con nervature a vista. Entrambe le RC montano l’evoluto sistema ABS a due canali controllato dalla centralina Bosh 9Mb.