Patrimonio ereditato dal passato, cui venga riconosciuto un elevato valore storico, estetico e via discorrendo…”. Questo significa "Heritage", vocabolo di questi tempi in voga in campo motociclistico, dove identifica modelli che da anni continuano ad essere fedeli a se stessi, al loro progetto originario, rinnovandosi poco e piano in ossequio alla tecnologia ed alle sue conquiste, ma senza rinunciare allo spirito ed alla concezione originaria.

MOTO TORNATE PREPOTENTEMENTE IN AUGE così da ispirare un nuovo corso che ha visto nascere ed affermarsi le "Modern Classic", moto moderne concepite e prodotte oggi, che si rifanno al design e ai gusti di un passato tornato prepotentemente di moda. Perché all’alba del 2020 le moto che più ci fanno battere il cuore sono ancora quelle dalle forme morbide e rotonde ereditate da un passato spesso remoto, forse perché su quelle forme è germogliato in noi il seme della passione, forse perché a quei colori, a quei rumori, a quei motori in vista, abbiamo dedicato i primi sguardi incuriositi.

MA NON È SOLO QUESTIONE DI RICORDI: la bellezza pura di un tratto tondeggiante, di una forma morbida, ci nutre ancora quel magnifico senso che è la vista. Il metallo, invece, così vulnerabile a quello che avviene intorno, ci stuzzica il tatto; per non dimenticare il bel canto di un motore a punto… Le Case costruttrici sanno bene che per affermarsi occorre stimolare le sensazioni più nascoste e hanno anche capito come si fa: proponendo mezzi emozionali, intrisi di storia e futuro, capaci di risvegliare negli appassionati emozioni forse sopite. Risvegliare il gusto, insomma.

LA SFIDA È SEMPRE PIÙ COMBATTUTA: il mercato si sta risollevando e l’interesse per le due ruote dalle forme antiche e dai contenuti odierni è più alto che mai. Questo ha spinto In Moto ad intraprendere il viaggio che attraversa tutte le proposte del segmento con lo speciale In Moto Speciale Heritage & Modern Classic, che passa in rassegna i pezzi forti della categoria suddivisi in tre sottogruppi: “Scrambler”, “Classic” e “Racer”, analizzandone pregi e difetti e raccontando, senza troppo dilungarsi, “chi”, “cosa” e “perché”.

TROVERETE quindi una panoramica completa che vi aiuterà a scegliere, a capire cosa fa per voi e potrà accompagnarvi per i prossimi… cento anni. Perché parliamo di mezzi che non hanno scadenza, non l’hanno mai avuta. Sono le loro forme, eterne, a ricordarcelo.