Appena finito di sgommare, con il pneumatico posteriore pronto a dare il massimo in quanto a grip, ci si posiziona dietro la linea di partenza e si avanza lentamente verso la prima fotocellula che stabilisce la zona di allineamento dei due mezzi. Il semaforo che che da il via, è chiamato in gergo “Albero di Natale”, ed il perché è facilmente intuibile dal momento che è carico di luci colorate.

NELLA PARTE PIÙ ALTA sono allineate due luci chiare per lato, e la loro accensione segnala ai piloti la posizione di Pre Staged, ossia che si è arrivati nei pressi della linea di partenza. I piloti si allineano indipendentemente e, una volta che le luci di Pre Staged sono accese per entrambi, con dei piccoli movimenti ci si sposta fino ad accendere le luci di Staged, che segnalano la posizione corretta sulla linea di partenza.

NELLE MANCHE PIÙ IMPORTANTI spesso succede che mentre un mezzo è già allineato l’avversario si attardi a prendere posizione, muovendo il Dragster molto lentamente, con l’intento di innervosire la controparte e deconcentrarla. Quando le luci di Staged sono accese per entrambi, tutto è pronto. Il direttore di gara fa scattare le tre luci gialle posizionate su entrambi i lati dell’albero (possono anche essere settate per accendersi una alla volta partendo dall’alto, ma la prassi più ortodossa prevede che si accendano contemporaneamente) e immediatamente dopo la luce verde segnala il via.

SE LA MOTO SI MUOVE PRIMA DELLA LUCE VERDE si accende la luce rossa, che segnala la partenza anticipata e quindi l’incontestabile squalifica. Nonostante questo, i piloti più navigati affermano che: “se vedi la luce verde hai già perso”, nel senso che per avere un tempo di reazione molto basso bisogna essere in grado di anticipare di un attimo il via, in modo che il verde scatti solo qualche centesimo o millesimo di secondo prima che il mezzo si muova, ma ci vuole grande esperienza per farlo.

UNA VOLTA PARTITI, il primo rilevamento importante è sui 20 piedi (un piede corrisponde a 30,48 cm), ed è determinante per valutare se il settaggio della frizione è corretto, la gomma abbia pattinato troppo o la partenza sia stata buona. Altri rilevamenti atti a valutare tempo e velocità sono previsti a 330, 660 e 1000 piedi (100-200 e 300 metri circa), oltre che – ovviamente – all’uscita del quarto di miglio, tratto che determina il vincitore.

SULLA STAMPATA DEL LANCIO che un addetto del Team andrà a ritirare ci saranno tutti questi rilevamenti, compreso il tempo di reazione (RT), la velocità di uscita e l’ET (Elapsed Time: tempo di percorrenza).